Stampa
03
Giu
2006

13 GIUGNO: PRESENTAZIONE DELLA GUIDA "LA COLLEZIONE WOLFSON DI GENOVA" ALLA TRIENNALE DI MILANO

Pin It
Presentazione della guida La Collezione Wolfson di Genova alla Triennale di Milano MartedÏ 13 giugno 2006, alle ore 18.30, verr‡ presentata, presso la Triennale di Milano, viale Alemagna 6, la guida La Collezione Wolfson di Genova, a cura di Silvia Barisione, Matteo Fochessati e Gianni Franzone, edita da Skira, Milano. Il volume (pp.160, 145 illustrazioni a colori, Euro 12) Ë stato concepito come un agile ma indispensabile complemento per la visita della Wolfsoniana, la nuova sede espositiva della Collezione Wolfson di Genova, inaugurata lo scorso 16 dicembre allíinterno del Polo dei Musei e dei Parchi di Nervi. La guida vuole essere anche uníintroduzione concisa ma completa alla collezione nel suo complesso, con capitoli dedicati anche agli archivi, alla biblioteca, alla grafica, alle opere su carta e al materiale documentario che, per ragioni di conservazione e di spazio, non hanno trovato posto allíinterno del museo di via Serra Gropallo. Il volume Ë disponibile anche in inglese. Líincontro sar‡ introdotto da Silvana Annicchiarico, Curatore della sezione design della Triennale di Milano, da Mario Bozzi Sentieri, Presidente della Fondazione Regionale Cristoforo Colombo di Genova, che gestisce la Collezione Wolfson dal 1999, e da Mitchell Wolfson Jr., creatore della raccolta. Parleranno del volume Alessandra Mottola Molfino, storica dellíarte e del collezionismo, museologa, che Ë stata a lungo direttore del Museo Poldi Pezzoli ed Ë ora Direttore centrale del settore cultura, sport, turismo e tempo libero del Comune di Milano, e Maurizio Vitta, storico e critico delle arti applicate e del design, che insegna presso il Politecnico e líAccademia di Brera a Milano. Sar‡ presente Fabio Morchio, Assessore alla cultura della Regione Liguria. Frutto del vorace collezionismo del filantropo americano Mitchell Wolfson Jr., la collezione genovese si focalizza principalmente sulle arti decorative e di propaganda del periodo compreso tra il 1880 e il 1945 e si presenta come uníoriginale e eterogenea raccolta che, attraverso una vasta tipologia di materiali (dipinti, sculture, mobili, arredi completi, vetri, ceramiche, ferri battuti, argenti, tessuti, progetti di architettura, grafica, manifesti e materiale pubblicitario, bozzetti e disegni, libri e riviste), documenta non solo le specifiche valenze estetiche degli oggetti, ma anche i profondi significati storici e sociali di questo periodo complesso. La Wolfsoniana propone al pubblico, con un approccio cronologico-tematico e un progetto di ordinamento flessibile, una significativa selezione di opere della raccolta genovese e opera in sinergia con gli altri musei del polo di Nervi e in stretta interazione con il proprio centro-studi, sullíesempio della Wolfsonian di Miami Beach, istituzionale museale con sede in un edificio storico del DÈco District. La nuova sede espositiva Ë stata realizzata grazie al contributo della Regione Liguria e del Comune di Genova e a un generoso finanziamento ad hoc elargito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Anche la scelta del luogo della presentazione Ë, infine, indicativa: la Collezione Wolfson ha stabilito e intende incentivare un rapporto preferenziale di collaborazione con la Triennale, in quanto punto di riferimento nazionale e internazionale per chi si occupa di arti applicate, design e architettura.