Stampa
22
Mag
2006

25 MAGGIO: LA GUIDA OPI PRESENTA GENOVA ANTIQUARIA

Pin It
GUIDA OPI DELLíANTIQUARIATO ITALIANO Edizione XVI, anni 2005-2006 www.guidaopi.it Editore O.P.I. srl ñ 16121 Genova/Italy ñ Via DíAnnunzio, 2/49 E-mail: redazione@guidaopi.it GENOVA ANTIQUARIA Musei, palazzi, case díasta e antiquari tutti insieme per una giornata dedicata allíantiquariato a Genova. GiovedÏ 25 maggio, in coincidenza con le 6 esposizioni delle Case díAsta genovesi, gli antiquari apriranno le loro gallerie in via eccezionale fino alle ore 22 mettendo in mostra il loro pezzo migliore e offrendo uno stuzzichino ai visitatori. Le date delle prossime aste sono infatti: 30 e 31 maggio per Art (Antiquariato e dipinti dellíOttocento), 29 e 30 per Boetto (Antiquariato), dal 29 maggio al 1 giugno per Cambi (Antiquariato e Arte del Novecento), 31 maggio per Ghiglione (Antiquariato), 31 maggio a Roma per líasta di gioielli di Christieís e infine 5 e 6 giugno per Rubinacci (Antiquariato). Sullíesempio delle iniziative parigine e londinesi, da uníidea della Guida Opi dellíAntiquariato Italiano appena pubblicata nella sua sedicesima edizione, con líappoggio della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola di Pellicceria, del Touring Club Italiano, di Symposium (ente organizzatore della mostra Antiqua alla Fiera del Mare) e dellíAssociazione Palazzo Lomellino di Strada Nuova ma soprattutto degli Antiquari e delle Case díAsta genovesi, la Superba ospita una giornata di antiquariato per le vie del centro: Genova Antiquaria prima edizione. Líoccasione Ë data dalla settimana delle aste: il 25 maggio sono in programma ben 6 esposizioni di antiquariato, dipinti del XIX secolo, arte del ë900 e gioielli. Uníoccasione unica nel panorama italiano. Non uníiniziativa soltanto commerciale, ma il frutto di una nuova collaborazione tra la citt‡ e gli antiquari al fine di tessere un importante legame tra museo e mondo dellíantiquariato, tra istituzioni pubbliche e private. Una giornata dedicata allíantiquariato a Genova con visite guidate (per prenotazioni: Symposium, 010-5451794) ma anche percorso libero a discrezione del visitatore: dalle 15 alle 22, dalla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola a via Roma, da piazza Campetto a Piazza San Matteo, da Strada Nuova alle zone limitrofe. Il percorso termina nel cortile di Palazzo Lomellino in via Garibaldi, messo gentilmente a disposizione dallíAssociazione Palazzo Lomellino di Strada Nuova. Sar‡ inoltre possibile visitare Castello Mackenzie realizzato da Gino CoppedÈ e oggi sede della Casa díAste Cambi, raggiungibile con apposito servizio navetta in partenza da piazza Fontane Marose ogni mezzíora. Líitinerario toccher‡ anche tre importanti mostre a tema: ìGarofani & Tulipani. Ceramiche e tessuti a Palazzo Spinolaî alla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola di Pellicceria, ìI Fiori del Baroccoî nei palazzi di Strada Nuova e líesposizione di paraventi giapponesi che gli antiquari Lassa e Scalese di salita Santa Caterina allestiscono per líoccasione. In pi˘ ogni antiquario e ogni casa díaste metter‡ in particolare evidenza il suo oggetto migliore, che a seconda della specializzazione potr‡ essere un dipinto oppure un trumeau del Settecento, un gioiello o un tessuto, un bronzo o un argento. La citt‡ intera si far‡ quindi vetrina di preziosit‡ da comprare o anche solo da ammirare. Presentando un binomio inedito fra La giornata vuole segnare un filo rosso fra tutti i soggetti che si occupano di antiquariato a Genova, e OltrechÈ Rachele Guicciardi di Christieís:, la casa díaste ha uno spazio espositivo in via Garibaldi a palazzo Lomellino e per líoccasione organizzer‡ uníesposizione di gioielli che saranno poi battuti a Roma nellíasta di giugno. La giornata si svolge anche con il coinvolgimento del Touring Club Italiano Gli antiquari che aderiscono al progetto prolungheranno il loro orario fino alle 22 con un aperitivo organizzato allíinterno dei loro spazi. Genova Ë un caso unico nel panorama italiano: 5 case díasta, e una ventina di operatori concentrati nel centro della citt‡. Nella settimana delle esposizioni delle aste líinteresse di collezionisti, antiquari e appassionati, genovesi e non, si concentra per le vie cittadine.