Stampa
25
Feb
2007

A GENOVA DOPO 50 ANNI RITORNA UNA MOSTRA SU LUCA CAMBIASO

Pin It

Sono passati più di cinquant'anni dall'ultima mostra genovese dedicata a Luca Cambiaso nato a Moneglia nel 1527 e morto a El Escorial nel 1585: un grande protagonista ligure della pittura del passato, che torna a Genova con Un maestro del Cinquecento europeo, a Palazzo Rosso e all'Appartamento del Doge di Palazzo Ducale dal 3 marzo all'8 luglio.

Due sedi prestigiose, per un grande evento: la rassegna propone un articolato viaggio nella vita e nelle opere di Luca Cambiaso e ne segue l'influenza stilistica sui contemporanei, accostando le sue opere a quelle di altri artisti del suo tempo.

Il percorso espositivo è una panoramica a largo raggio, che offre un'ampia visione dei diversi ambiti di attività dell'artista: lo studio dei cartoni per arazzi, la scultura, i disegni, i bozzetti, gli affreschi e, naturalmente, i dipinti ad olio. Con particolare attenzione ai temi ricorrenti nelle scelte iconografiche: dalla Vergine con il bambino all'Ecce Homo, dai notturni alla Carità, dai soggetti mitologici alle allegorie.

In mostra circa duecento opere tra dipinti, sculture, arazzi e disegni, in uno dei più grandi eventi espositivi liguri del 2007: il ritratto di Luca Cambiaso a trecentosessanta gradi. La rassegna è curata da Piero Boccardo, Franco Boggero, Clario Di Fabio e Lauro Magnani con la collaborazione di Jonathan Bober del Blanton Museum of Art di Austin, in Texas.

Genova Palazzo Rosso/Palazzo Ducale
dal 3 marzo all'8 luglio 2007