Stampa
12
Set
2007

A GENOVA LA DOPPIA PERSONALE DI ALEJANDRO FERNANDEZ

Pin It
DIARIO INTERIORE – Personale di ALEJANDRO FERNANDEZ

a cura di Maurizio Sciaccaluga
Commenda di Pré - Chiesa di San Giovanni di Pré, Piazza della Commenda  - Genova

Inaugurazione venerdi 14 settembre ore 19 .00

Special event:
ANGELI
Oratorio di San Filippo Neri (Via Lomellini)

Venerdi 14 settembre ore 18.00

Per un giorno soltanto sarà esposto il ciclo di opere di Alejandro Fernandez dedicate agli Angeli (collezione privata).


Le tele dell’artista peruviano Alejandro Fernandez saranno ospitate in due luoghi antichi e carichi di storia: la Commenda di Prè, convento romanico adibito all'accoglienza dei pellegrini diretti in Terrasanta nel XII sec., dove saranno esposte, fino al 26 settembre, 30 tele informali e l’oratorio di San Filippo Neri del XVII secolo, dove per un giorno soltanto sarà esposto il ciclo di opere dedicate agli Angeli (collezione privata).

Alejandro Fernandez utilizza la pittura unita al segno e al graffio per raccontare il suo viaggio interiore attraverso paesaggi della memoria legati al suo paese d’origine. L’uso del colore è materico e gestuale, alternato alla scrittura che apre un’ulteriore via di comunicazione.


Il linguaggio di Alejandro Fernandez è un fare pittorico. Fortemente materico, spinto a tratti verso l’informale, corre rapido su quel labile, benché saldo, confine tra arte e vita.
Un dualismo, un’antitesi, che accoglie il verbo dell’informale plasmandolo a strumento, a voce narrante di una storia: il racconto puntuale di un’esistenza, condotto giorno dopo giorno prima sulle pagine di un diario e, solo in seguito, sulla tela.

Le suggestioni evocative che scaturiscono dagli accostamenti, apparentemente contrastanti, tra arte contemporanea e spazi antichi in questo caso sono ancora più enfatizzate dai contenuti narrativi ed intimi delle opere e dalla potenza dei luoghi.

Alejandro Fernandez Centeno nasce nel 1969 ad Ayacucho, paese tra le montagne peruviane. Vive e lavora a Milano.

Dopo aver terminato gli studi di Arti Plastiche presso la Scuola Superiore di Belle Arti del Perù, oggi è uno dei principali artisti contemporanei della sua nazione, protagonista di numerose esposizioni collettive e vincitore di premi prestigiosi.


Chiesa di San Giovanni di Pré - Commenda

Il complesso di San Giovanni di Pré di Genova, conosciuto come la Commenda di San Giovanni di Pré, venne fabbricato a partire dal 1180, anno della fondazione - per volontà di Frate Guglielmo, un appartenente ai Cavalieri Gerosolimitani, organismo che dette vita all'Ordine dei Cavalieri di Malta.
Consta di due chiese in stile romanico, sovrapposte l'una all'altra, che costituiscono il grosso del corpo architettonico e di un edificio a tre piani, La Commenda, ovvero il convento e l'ospedale. Assieme dovevano assolvere alla duplice funzione di stazione marittima sulle rotte della Terrasanta (da Genova salpava infatti in quegli anni la terza crociata al comando del re di Francia) e di ospedale (ospitaletto) per i pellegrini. Il complesso è conservato pressoché integro nel suo splendido aspetto romanico, con la severità dei muri in pietra nera di Promontorio, il calore dei mattoni, l'eleganza delle colonne in marmo e dei soffitti in legno dipinti con motivi geometrici e floreali.


Oratorio di San Filippo Neri

La chiesa di San Filippo è uno dei capolavori del barocco genovese, insieme all'adiacente oratorio di San Filippo. La costruzione della chiesa e dell'oratorio ebbe inizio nella seconda metà del 1600 per essere completata un secolo dopo.
Gli interni sono decorati ad affresco, in un tardo-barocco genovese il cui linguaggio si esprime oltre che con l'affresco con gli intagli lignei e marmorei, un trionfo di stucchi dorati e dipinti.
Tra le opere presenti ricordiamo che la prospettiva e gli ornati sono opera di Antonio Maria Haffner. L'affresco della volta che raffigura "la Gloria di San Filippo

Neri" è stato eseguito da Marcantonio Franceschini insieme ai dipinti a tempera posti sotto il cornicione rappresentanti la vita del Santo.
Nelle cappelle sono da segnalare alcune opere: una Pietà lignea del Maragliano, alcune tele di Giacomo Boni, Domenico Piola e opere scultoree di Daniele Solari e Domenico Guidi.
Bellissima, nell'oratorio di San Filippo, la statua dell'Immacolata realizzata da Pierre Puget. Interessanti anche gli affreschi eseguiti da Giacomo Boni e la tela raffigurante "San Filippo in estasi" di Simon Dubois.
Il XVIII secolo vide il massimo splendore della Congregazione che divenne centro propulsore di spiritualità e di arte; grandi artisti, quali Boccherini, Paganini, il sopranista Carlo Scalzi, scrissero musica e tennero rappresentazioni nell’Oratorio.

DOPPIA PERSONALE DI ALEJANDRO FERNANDEZ

Special event:

ANGELI - ALEJANDRO FERNANDEZ
Oratorio di San Filippo Neri (Via Lomellini)

Venerdì 14 settembre ore 18
Per un giorno soltanto sarà esposto il ciclo di opere dedicate agli Angeli (collezione privata).


DIARIO INTERIORE - ALEJANDRO FERNANDEZ

Commenda di Pré - Chiesa di San Giovanni di Pré (Piazza della Commenda)
Inaugurazione:  venerdì 14 settembre ore 19

Durata: da sabato 15 settembre a  mercoledi 26 settembre 2007
Orari:  da martedi a domenica   15 – 19.30  lunedi chiusura
Testi critici: Maurizio Sciaccaluga, Luisa Castellini, Carlotta Pezzolo
Progetto e realizzazione mostra: Massimo Trezzi Arte - Milano