Stampa
24
Feb
2007

A RAPALLO IN MOSTRA L'ARGENTO VIVO

Pin It

Al museo Attilio e Cleofe Gaffoglio di Rapallo una raffinata mostra di argenti finissimi racconta l'eleganza di ori e argenti scelti per la tavola dalla nobiltà e dalle grandi famiglie borghesi fra il XVII e il XX secolo.

Tavole imbandite, raffinate ed elegantemente decorate con oggetti preziosi finemente cesellati dai grandi maestri orafi di tutta Europa per Argenti in tavola dal Settecento al Novecento che, dal 21 dicembre riporta in tavola le antiche produzioni artistiche che furono un simbolo del lusso e dello sfarzo della vita di corte e dell'inarrestabile ascesa della borghesia in Europa.

Nucleo della mostra, 121 oggetti facenti parte della collezione Gaffoglio, in totale composta da oltre 700 opere da lui donate al museo di Rapallo. Attento ed esperto collezionista di arte sacra, oreficeria, smalti e pietre preziose Gaffoglio ha saputo raccogliere, in più di quarant'anni, opere singole e gruppi omogenei di notevole rilevanza storica e di pregevole manifattura artistica. In mostra stupiscono i due monumentali boccali in argento sbalzato e cesellato di fine Settecento prodotti in Inghilterra e nei Paesi Bassi ed esposti insieme ad un più recente boccale di produzione francese.

Di notevole pregio anche i candelieri di fine Settecento, le ampolle (1787), una zuccheriera (1763) e una caffettiera (1820) con punzone Torretta, il famoso marchio di fabbrica dei fraveghi (argentieri) genovesi, rappresentante un castello stilizzato con due torri laterali che, dal 1248 a 1824, fu l'emblema dello stile e della raffinatezza dell'arte orafa genovese in tutta Europa.

Non manca una preziosa raccolta di argenti d'epoca napoleonica in perfetto stile impero che testimoniano l'eleganza della produzione francese e l'abilità degli argentieri Boulanger e Lebrun (in particolare colpiscono alcune raffinate caffettiere esposte) e la splendida confetturiera del parigino Pierre Jacques Meunier.

In questo intenso percorso storico rappresentato dalla mostra di notevole rilievo i vassoi francesi in stile Liberty e le sinuose manifatture Art Nuveau che testimoniano il passaggio dei tempi e caratterizzano le produzioni del Novecento. In mostra anche molte opere russe, fra tutte il meraviglioso uovo pasquale in oro, argento, smalto rosso e pietre preziose che il russo Michail Perkin realizza per la maison Fabergé.

La mostra è stata prorogata al 28 febbraio 2007. È visitabile martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 15 alle 18. Giovedì dalle 10 alle 12, nei giorni festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30. Lunedì chiuso. Per informazioni: 0185234497.