Stampa
22
Mar
2006

ADOLFS ZARDIS "DONNE DI LETTONIA" ALLA GALLERIA ARTE GRAFICA FINO ALL'8 APRILE

Pin It
ADOLFS ZARDINS (1890-1967) DONNE DI LETTONIA a cura di Ferruccio Giromini Galleria ARTE GRAFICA Via Canneto il Lungo 67R, Genova 17 marzo - 8 aprile 2006 orario 10,00-12,30 ñ 16,00-19,30 ñ domenica chiuso info: 010.255845 www.galleriartegrafica.tk galleriartegrafica@yahoo.it Per la prima volta in Italia si espongono le opere di un anomalo interprete dellíarte del Novecento, finora del tutto sconosciuto: Adolfs Zardins (1890-1967). Nato a Riga in Lettonia, e vissuto anche nella citt‡ russa di Vitebsk negli stessi anni di Chagall e Malevich, questo artista misterioso, dalla vita ritirata e controllatamente ossessiva, Ë stato scoperto solo trentíanni dopo la morte, di colpo assurgendo al posto díonore nellíarte novecentesca della repubblica baltica lÈttone. Le sue centinaia di carte, decorate a tempera ed acquerello e rimaste nascoste per decenni in una soffitta, rappresentano scene di vita mondana le cui protagoniste assolute sono le donne, ora vestite sontuosamente, ora semisvestite con malizia, ora del tutto nude. Tali opere testimoniano una ricerca espressiva sorprendentemente autonoma, gettata come un audace ponte tra le estetiche delle avanguardie europee e le suggestioni decorative orientali. Il tardivo ritrovamento dellíintero e nutrito corpus delle immagini realizzate da Zardins tra gli anni Venti e i primi Sessanta ha scatenato un interesse acuto tra gli studiosi e i collezionisti, che ne hanno potuto apprezzare le singolari scene di genere, dallo stile sempre riconoscibilissimo, esposte dapprima nella sua Riga, poi al Museo Pushkin di Mosca, in alcune gallerie private tedesche e lÈttoni, e infine alle inevitabili aste londinesi di Sothebyís. Questa stimolante mostra retrospettiva ospitata dalla Galleria Arte Grafica di Genova Ë la prima che gli viene dedicata in Italia.