Stampa
13
Feb
2007

AL MUSEO DEL MARE MOSTRA ìMETAFISICA DELLA DIGA FORANEAî

Pin It

Genova Inaugurata oggi nella Saletta dell’Arte del Galata Museo del Mare,  la mostra “METAFISICA DELLA DIGA FORANEA. Fotografie della diga, fotografie dalla diga”. Le fotografie, realizzate dalla scuola di decorazione dell'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, potranno essere ammirate dal pubblico fino al 25 marzo 2007. Il materiale, al termine dell’esposizione, verrà gentilmente donato dall’Accademia al Galata Museo del Mare.
Autori: Claudio Argentin, Frederick Clarke, Luigi Pisu, Fulvio Rosso, con la collaborazione di tutti gli studenti iscritti al corso di Fotografia.

“L’idea di immortalare la Diga Foranea – ha commentato il Professor  Frederick Clarke -  è nata nel 2001 durante la realizzazione, da parte degli allievi del corso di fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Genova, di un progetto europeo di scambio di rappresentazioni, di immagini obiettive – nel senso di oggetti visibili – di alcuni porti mediterranei. La campagna fotografica, dopo un inizio non troppo originale nel Porto Antico di Genova, è approdata sulla Diga Foranea, di fronte alle riparazioni navali. L’idea di aver trovato il percorso giusto è stata immediatamente condivisa da tutti: la diga è la metafora del porto; quella diga, per la sua forte oggettività, per la sua fascinazione metafisica (categoria storico artistica), è certo un luogo, un luogo abitato da un “genio”. Chilometri di storia radicati in fondo al mare aperto. Così la nostra idea di repertorio unitario di immagini sul porto si è fondata  sull’unità del punto di vista e , prevalentemente, sulla descrizione del punto di vista”.

Le fotografie, già esposte a Tolone e a Barcellona, rendono omaggio ad un luogo conosciuto e frequentato sopratutto da pescatori,  capace di diffondere nello spettatore attento, un senso di concentrazione, interiorizzazione e meditazione.

“Credo che la diga esprima bene una contraddizione – ha aggiunto Pierangelo Campodonico, curatore del Galata Museo del Mare – è un oggetto, un’opera imponente sotto gli occhi di tutti ma è sconosciuta ai più. In questo senso è come il porto stesso: che diamo per conosciuto e, invece, ci appare, quando ci inoltriamo in esso, un altro mondo”. E’ significativo che questa mostra sia in continuità con la sezione recentemente aperta sull’Affresco di Renzo Piano, “testimonia la nostra volontà di guardare al porto con uno sguardo nuovo e di farlo dialogare con la città”.

Nata sul finire del 2005 grazie al sostegno dell’Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione, la Saletta dell’Arte si propone come uno spazio riservato alle espressioni dell’arte contemporanea dedicate al mare. Uno spazio di nicchia ideato non per contrapporsi alle altre realtà di arte contemporanea esistenti a Genova, ma per sottolineare come le varie declinazioni del Sistema Mare trovino nel Galata uno spazio appropriato.

Galata Museo del Mare Calata De Mari 1 Genova -  Tel.             + 39 010 2345655       
Saletta dell’Arte (2° piano) “METAFISICA DELLA DIGA FORANEA. Fotografie della diga, fotografie dalla diga”

Durata mostra: dal 13 febbraio al 25 marzo 2007 La mostra è compresa nel biglietto d’ingresso al Museo negli  orari di apertura del Galata Museo del Mare:  da martedì a venerdì ore 10.00 – 18.00 (ultimo ingresso ore 17.00). Da Marzo fino alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18.00)
Per tutto il periodo: sabato, domenica e festivi  ore 10.00 – 19.30 (ultimo ingresso ore 18.00)
Recapiti per informazioni al pubblico: 0102345655; info@galatamuseodelmare.it oppure www.galatamuseodelmare.it