Stampa
18
Mag
2006

AL PALAZZO DEL PODESTA' A CASTELL'ARQUATO UNA MOSTRA ANTOLOGICA SU LUCIANO MOLINARI

Pin It
Promossa dal Comune di CastellíArquato e dalla Societ‡ CastellíArquato Cultura e Turismo, allestita nel suggestivo salone del Palazzo del Podest‡, la mostra antologica sullíopera di Luciano Molinari presenta, attraverso un percorso cronologico ricco e documentato, la carriera di un artista che ha legato al suo paese natale, in modo particolarmente significativo, la propria attivit‡ pittorica. In questíoccasione viene pubblicata uníimportante monografia che si propone di costituire, attraverso diversi testi critici e la riproduzione di numerose opere a colori, un valido e duraturo testo di riferimento per conoscere in modo approfondito la produzione dellíartista, ma anche una qualificata guida per seguire il percorso della mostra. Il catalogo Ë stato realizzato da De Ferrari Editore. Intenso e appassionato, spontaneo e meditativo, legato indissolubilmente alla terra che conosce da sempre, cosÏ come ai suoi dipinti che immensamente ama e che popolano ogni metro di casa sua. In anni passati personaggi illustri lo rincorsero, lo cercarono con reali promesse di notoriet‡ che avrebbero abbagliato chiunque; ma líumilt‡ e la semplicit‡ di Molinari sono pari alla sua passione e continuÚ ad essere líuomo di sempre. A 17 anni iniziÚ a dipingere. Senza líaiuto di docenti, senza frequentare istituti díarte, senza alcun mentore a consigliarlo e indirizzarlo, creando un modo tutto suo di trattare la pittura; e anche di trattare, con la sua particolare pittura, i soggetti rappresentati. Gli spunti sono reali, concreti e Molinari raffigura cosÏ scene di vita quotidiana del suo territorio díorigine; ma una volta dipinti i suoi soggetti cambiano, si trasformano e si muovono quasi fossero allíinterno di un sogno o di un racconto per bambini. Luciano Molinari Ë nato a CastellíArquato nel 1933 ed ha iniziato a dipingere come autodidatta, ispirandosi soprattutto a Bruegel ed ai pittori fiamminghi. Attraverso la sperimentazione di tecniche diverse, Molinari ci offre un pittura istintiva e spontanea che trae spunto dalla quotidianit‡ della campagna, dalla vita dei personaggi tipici del suo paese, trasfigurati in una dimensione favolistica ed onirica. Come ha scritto il pittore Renzo Bussotti: Luciano ha mantenuto líintensit‡ di quando viveva i primi quadri e disegni, magari la sua piccola piumosa civetta tracciata in un pezzo di coccio, e cosÏ anche lontano dalla citt‡, dal traffico, dalle scale mobili vive quella strana cosa che Ë la pittura. 20 maggio - 25 giugno 2006 Palazzo del Podest‡ - CastellíArquato (PC) Apertura: 10.00/13.00 ñ 15.00/19.00 Week-end e festivi Apertura infrasettimanale su richiesta allíufficio turistico 0523/803091 Info: CastellíArquato Cultura e Turismo ñ Via Dante Alighieri 27 - 29014 CastellíArquato (PC) Tel 0523/803091 - www.castellarquato.net - info@castellarquato.netdef