Stampa
13
Gen
2006

ARTEGENOVA II MOSTRA MERCATO DI ARTE CONTEMPORANEA

Pin It
Finito il conto alla rovescia, ArteGenova Ë entrata nel pieno della sua seconda edizione. MercoledÏ cíË stata la vernice ufficiale e fra galleristi, artisti, critici, curatori, giornalisti e fotografi, non cíera quasi spazio per muoversi. GiovedÏ, i cancelli della Fiera di Genova si sono spalancati per ricevere il pubblico che non Ë mancato allíappuntamento, da tempo evidenziato sulle agende di tutti gli appassionati díarte, liguri e non. La Superba abbraccia, infatti, con la sua posizione strategica, i vicini Piemonte, Emilia, Toscana e Costa Azzurra e -cíË da scommetterci- in molti approfitteranno della complicit‡ del week-end per approfittare dellíoccasione. La Fiera di Genova inaugura, dunque, líanno nuovo allíinsegna dellíarte: dopo ArteGenova (dal 12 al 16 gennaio, da giovedÏ a domenica h.10-20 e lunedÏ h.10-13) sar‡ la volta di Antiqua (dal 28 gennaio al 5 febbraio) la mostra mercato díarte antica, alla dodicesima edizione. E poi? La Fiera continua il suo fittissimo calendario di appuntamenti allíinsegna della creativit‡ con ìCreare in fieraî e con ìIn Editaî, salone dellíeditoria libraria musicale e multimediale, entrambe dal 2 al 5 febbraio, che incrociano per un paio di giorni (dal 2 al 4 febbraio) la ìMostra Filatelico Numismaticaî. Il carnet degli appuntamenti prosegue tra ìPrimaveraî e ìIdeaSposa Genovaî (dal 17 al 26 febbraio), ìDisco Fumetto Usatoî (4-5 marzo) ed ìEudi Showî (dal 10 al 13 marzo), il salone europeo delle attivit‡ subacquee, per arrivare allíattesissima nona edizione di ìEurofloraî, prevista per il 21 aprile. Fra appuntamenti nuovi e abituali, la Fiera non si ferma un attimo, confermando la volont‡ di continuare a crescere anche confrontandosi con nuove esperienze. ArteGenova Ë, a pieno titolo, una delle tante new entry che in questi ultimi anni la Fiera ha tenuto a battesimo. Rispetto alla prima edizione, Ë aumentato il numero delle gallerie, provenienti da ogni parte díItalia. Pi˘ consistente anche la presenza ligure, segno inequivocabile della volont‡ di fare di Genova un nuovo punto di riferimento per il contemporaneo. Quattro le mostre collaterali: una personale di Vinicio Berti, curata da Frittelli Arte Contemporanea di Firenze; uníinteressante rassegna di artisti provenienti dalla Bielorussia proposta da Enzo Fornaro; una sezione video di Lara Costa che ha come filo conduttore il corpo, ìlettoî da una rosa di giovani artisti: Giulia Caira, Ivan Piano, Francesco Arena, Dario Colombo e m&m fasoli. Infine, una sezione fotografia curata da Sabrina Raffaghello tutta al femminile, con Luisa Raffaelli, An Fabian, Julie An, Barbara La Ragione, Marilena Sassi, Prins Lieve, Mara Mayer, Silvia Camporesi, Isabella Bona e Giovanna Torresin. Luisa Castellini