Stampa
26
Lug
2007

BEHIND SAN LORENZO ñ DIETRO SAN LORENZO ARTE POSTALE A VARIGOTTI

Pin It

Sarà visitabile dal 26 luglio all’8 agosto, al Centro Civico “Roberto Fontana” di Varigotti, la mostra di mail art “Behind San Lorenzo - Dietro San Lorenzo”, organizzata dall’Associazione “Amici di San Lorenzo” con la collaborazione del Comune (orario: dalle 21 alle 23,30, ingresso libero).

La mostra espone creazioni inviate da decine di persone in tutto il mondo. Collegandosi al portale http://www.amicidisanlorenzo.org, i partecipanti hanno potuto scaricare l’immagine della chiesetta di San Lorenzo “vecchio”, edificio alto-medievale situato su uno sperone roccioso a picco sul mare tra Varigotti e Capo Noli, e intervenire sulla stessa con le più svariate tecniche artistiche.
L’immagine della chiesetta era collocata sul lato più basso di un foglio A4 e presentava, nella parte alta, un angolo di cielo. Nello spazio bianco fra la chiesa e il cielo, i concorrenti hanno sperimentato la loro creatività con disegni, pitture, collage, fotografie, fotomontaggi, frasi, poesie e piccoli oggetti incollati o punzonati sul foglio.

 “Lo scopo di quest’iniziativa è diffondere, valicando i confini locali, l’immagine della chiesa di San Lorenzo, e far conoscere l’entusiasmo dei nostri associati come promotori di molte attività per la difesa, la conservazione e la manutenzione del monumento”, dicono gli organizzatori.

L’Associazione Amici di San Lorenzo ha invitato oltre 110 artisti di tutto il mondo a partecipare al progetto.

SAN LORENZO “VECCHIO”
La chiesa di San Lorenzo “vecchio” fu edificata, presumibilmente, su un preesistente luogo di culto di età bizantina. Nei primi decenni del XII secolo assunse l’attuale fisionomia ad opera dei monaci benedettini provenienti dall’isola di Lerin, cui l’aveva affidata il Vescovo di Albenga dopo la distruzione di Rotari nel 693 d.C. Lasciata in seguito dai monaci, divenne la chiesa parrocchiale di Varigotti. Insieme al castello di epoca bizantina, costituisce un complesso di grande interesse storico e naturalistico. Nel XVII secolo, quando la sede parrocchiale fu trasferita nella nuova chiesa edificata lungo la spiaggia, San Lorenzo “vecchio” divenne cappella cimiteriale per poi essere successivamente abbandonata. Gravemente danneggiata durante un bombardamento nel 1944, venne restaurata una prima volta dal 1946 al 1950.

L’ASSOCIAZIONE “AMICI DI SAN LORENZO”
L’Associazione “Amici di San Lorenzo” nasce nel 1995 quando l’antica chiesa, ormai abbandonata e con il tetto crollato, sembrava destinata alla completa rovina. Sensibilizzando l’opinione pubblica e le amministrazioni territoriali competenti, l’Associazione è riuscita a restaurare l’edificio restituendogli la primitiva dignità. Gli “Amici di San Lorenzo” si propongono oggi per la tutela e l’utilizzo dell’area, provvedendo, in particolar modo, alla manutenzione, conservazione e difesa del monumento, ed organizzano attività culturali, esposizioni e visite guidate su richiesta.