Stampa
10
Giu
2008

BIG BANG: CORPORE ET ANIMA A CERVO

Pin It

Marzia Frozen è lieta di annunciare l'inaugurazione di una nuova mostra collettiva di artisti che lavorano in Italia, che si tiene presso la ex-chiesa Santa Caterina situata a monte dello splendido borgo medievale di Cervo, nella Riviera Ligure. L'esposizione è caratterizzata da una selezione di dipinti dal figurativo all'astratto, e dalla fotografia all'immagine digitale.
Big Bang è una manifestazione creativa che guida l'artista ad una riflessione di ciò che avviene nell'universo, arbitrariamente condizionata, che prende forma quando viene stimolato il proprio campo magnetico. Sono le vibrazioni che si emettono quando quando i corpi si confrontano,quello stato in cui l'uomo si sente quando si confronta con il cosmo,o quando si ostina a non volerne far parte, il suo stato interiore o esteriore legato ad esso, irrisolvibilmente. Arte e universo, corpo e anima è la descrizioni della trasformazione dell'artista nella sua opera d'arte, un salto quantico di energia, una vera esplosione.
Il cervello umano ha bisogno di relazionarsi con delle dimensioni definite per poter ragionare ed effettuare dei calcoli, ciò indica che il mondo esterno è completamente fuori dalle nostre indagini se non viene collocato e definito precisamente.Siamo intellettualmente e fisicamente prigionieri dell'universo e questa situazione durerà finché questo rapporto durerà.
La mostra vuole presentare dei lavori che riflettono il più eterno dei rapporti dell'uomo, quello con l'universo, immaginato e avvicinato da ciascun individuo in modo del tutto unico; visualizzato nei passaggi della storia dell'arte che lo raffigura, lo cattura anche nelle dimensioni, lo fa terrestre e vicino, inesistente o lontano. Chiamiamo anche questa volta gli artisti a farsi interlocutori dell'infinito, esprimendolo in chiave contemporanea con una serie di opere scelte per questa occasione .
La scienza del secolo passato ci ha dato delle risposte e la verità è sempre più vicina, abbiamo più informazioni precise rispetto alla nascita del cosmo in cui viviamo, anche se ancora non siamo a conoscenza di una esatta datazione.
Sappiamo quali sono le forze che tengono insieme gli stadi di materia che lo compongono,e che queste forze lavorando insieme ne determinano l'unità. Ma possiamo essere sicuri che guardando il nostro universo fuori dalla finestra in una serena sera d'estate lui stia fuori da noi e noi a guardare lui percependoci come esseri separati?
Oramai non è piu possibile sentirci così lontani, tutto quello che ci circonda e anche noi stessi è determinato da forze che interagiscono in una complessa rete di connessioni, rendendo ogni elemento così significatamente legato ad un altro. Noi e il nostro universo, e tutto il resto è legato da un complesso che si muove a seconda di come noi lo percepiamo, e che cosa facciamo all'interno di esso.
Il desiderio di espressione è un comportamento morale che consiste nella considerazione degli altri come noi stessi, inserendosi come spettatori ai quali si rivolge parte di quel che si materializza attraverso l'opera d'arte, poiché eravamo prima UNO con un tentativo di restituire un immagine universale. Questo atteggiamento artistico può tuttavia non cambiare le strutture del cosmo, ma fare parte di un tutto infinito chiamato Universo.

BIG BANG: CORPORE ET ANIMA
a cura di Marzia Taggiasco
Oratorio di Santa Caterina
Piazza Santa Caterina - Cervo
dall'1 al 25 giugno 2008

Artisti: Lello Bavenni - Elettra Porfiri - Mitzi Simonetti - Paola Ferraris - Frank Jordan - Helene Cortese - Valeria Giordano - Dino Aresca - Marco Grasso - Claudia Peluso - Javier Ramirex - Grazia Ribaudo - Cristina Monreali Rossi - Daniela Baldassari - Francesca Siccardi - Alessandro Feliziani - Miria Paffetti - Domenico Panarò - Dario Zalunardo