Stampa
17
Feb
2008

CAMEC LA SPEZIA: TERZO PARADISO

Pin It

Inaugurata al CAMeC, Centro d'arte moderna della Spezia, la mostra Cittadellarte - Pistoletto e il Terzo Paradiso, una fucina di idee, progetti, e creatività che prende le mosse dall'esperienza maturata da Cittadellarte - Fondazione Pistoletto, il centro d'arte contemporanea biellese che da anni ha avviato un laboratorio dinamico dove "creatività e arte interagiscono con i vari ambiti del contesto sociale".

Presentata nel corso del Festival della Mente 2007 di Sarzana, la mostra, in programma dall'8 dicembre 2007 al 14 marzo 2008, presenta un nucleo di dieci opere, dieci Uffizi, in un allestimento originale e interattivo curato da Bruno Corà che ha come obiettivo la mission stessa di Cittadellarte: ispirare e produrre una trasformazione sociale responsabile attraverso idee e progetti creativi.

 

La società allo specchio, vista con gli occhi di giovani artisti e di Michelangelo Pistoletto cha a Spezia porta installazioni e opere nelle quali lo spettatore è al centro e parte integrante della produzione artistica.
A partire da Anno Uno, lo spettacolo teatrale interpretato da venti abitanti di Corniglia messo in scena al Teatro Quirino di Roma nel 1981.Luogo multiconfessionale di raccoglimento e di preghiera, realizzato all'interno dell'Istituto Oncologico Paoli Calmettes di Marsiglia nel 2000, che contiene i simboli delle diverse religioni compresa la spiritualità laica e quella dell'arte. Woollen ¿ La mela reintegrata, opera creata nel 2007 da Pistoletto per la Fondazione Zegna, che rappresenta l'emblema del Terzo Paradiso, simbolo di ricongiunzione tra sfera artificiale e quella naturale.

In mostra anche il tavolo Love Difference (2003-2007), un grande specchio a forma di Mar Mediterraneo intorno al quale siedono i diversi paesi che si affacciano su questo mare. Incontro tra culture, specchio delle differenze, il tavolo diventa un luogo d'incontro, confronto e cooperazione fra i popoli (lovedifference.org).

Tra i progetti in mostra UNIDEE- Università delle idee a cura dell'Ufficio Educazione di Cittadellarte. Un momento importante che ogni anno fa incontrare i giovani creativi di tutto il mondo che seguono seminari e workshop si scambiano esperienze e saperi e si confrontano sulle problematiche della società attuale. Diventano, una volta tornati nei loro paesi d'origine, "attivatori di una trasformazione responsabile", proponendo ad aziende ed amministrazioni idee innovative e adatte ai diversi contesti culturali.

In questo contesto il CAMeC e Cittadellarte propongono Prodotti di Svolta, una parte della mostra Arte al Centro di una Trasformazione Sociale Responsabile 2007 attualmente in corso nella sede di Biella di Cittadellarte dove si presentano materiali per un'architettura ecosostenibile.