Stampa
02
Lug
2007

CHIAVARI, ALLA GALLERIA CRISTINA BUSI LA MOSTRA "PROPOSTE"

Pin It
MOSTRA: “PROPOSTE”
Baricchi, Canepa, Carozzi, Jammet, Job, Leverone, Masetti-Lucarella, Papetti, Rocca, Sesia, Zanni
LUOGO: Galleria d’Arte “Cristina Busi” – Chiavari
DATA: Dal 12 al 28 Luglio 2007
ORARIO: 10/12 – 17/20 dal martedì al sabato;
chiuso domenica e lunedì
INAUGURAZIONE: Giovedì 12 Luglio ore 18
 
 
“PROPOSTE” è una rassegna di artisti (nove pittori e due scultori) particolarmente significativa per la varietà delle tendenze stilistiche e delle tecniche usate. La mostra offre una visione ampia e poliedrica di esperienze, con l’intenzione di coinvolgere un pubblico sempre più numeroso alla conoscenza dei fenomeni artistici contemporanei.

MIRKO BARICCHI – 1970 La Spezia – La tela per Baricchi diventa un muro su cui segnare e disegnare i simboli che affiorano nella sua memoria. Tele monocolori in cui campeggiano una sedia, un pinocchio, un cuore.

MAURA CANEPA – Sestri Levante - Un dipingere intimista, che evoca il reale mediante un linguaggio astratto dove si continua a cogliere  lo schema cromatico dell’ambiente e della natura che la circondano.

ELENA CAROZZI – nata a Milano vive e lavora a Sarzana - La pittura per Elena Carozzi è un lungo percorso che riguarda un processo interiore, il senso profondo del tempo, della memoria, dell’immaginazione e soprattutto della materia.

CLAUDE JAMMET – Artista culturalmente eclettica (nata in Zimbabwe da genitori francesi, ha vissuto in Kenia, India, Giappone e ha svolto la maggior  parte della sua attività artistica in Sud Africa) espone alcune delle sue recenti opere dedicate alla sua collezione di piante grasse.

GIOVANNI JOB – 1950 Tarcento – Da sempre dipinge il ricordo, la traccia, il segno che il tempo lascia sulle cose. Realizza le sue opere con le tecniche più diverse, dall’incisione all’encausto, dall’olio all’affresco sempre con grande padronanza e maestria.

ADRIANO LEVERONE – 1953 Quiliano – Scultore che da una attenta osservazione della natura trova forme concave e convesse, pieni e vuoti, astratte modulazioni di volumi curvilinei che rievocano fossili, semi, frutta.

MASETTI-LUCARELLA – nata a Taranto, vive e lavora a Milano – Pittrice colta e raffinata, i suoi lavori uniscono l’antico e il moderno.

ALESSANDRO PAPETTI – 1958 Milano – Artista colto, intenso, capace di suscitare forti emozioni rappresentandoci personaggi e scene del nostro tempo, nella decadenza del nostro tempo.

MARIO ROCCA – 1951 Chiavari – Disegnatore ed incisore dalle notevoli capacità, permette al suo segno deciso di svincolarsi dalla descrizione mimetica della realtà e di unirsi a colori forti e timbrici, creando un insieme di grande vigore.

GIOVANNI SESIA – 1955 Magenta - Il linguaggio di Sesia è un mix di fotografia dalle forti suggestioni pittoriche e di pittura contaminata da una serie di grafismi privi di significato apparente.

SERGIO ZANNI – 1942 Ferrara – Scultore che ha amato ed operato molto con la terracotta, per passare poi a sperimentare materiali più leggeri dove i suoi personaggi, un po’ surreali, potessero raggiungere dimensioni ciclopiche.