Stampa
07
Giu
2006

FINO AL 10 GIUGNO LE OPERE DI ENRICO INGENITO ESPOSTE ALLA BERIO

Pin It
FINO A SABATO 10 GIUGNO 06 PRESSO LA BIBLIOTECA BERIO LE OPERE DEL GIOVANE ARTISTA GENOVESE ENRICO INGENITO: DOPO IL SUCCESSO ALLA IV BIENNALE DI TUNISI IL 27ENNE PITTORE LIGURE TORNA A ESPORRE NELLA SUA CITTAí Un artista ìmade in Genovaî che, partito dallíombra della Lanterna, si Ë fatto apprezzare e conoscere in tutta Europa, fino a esporre le sue opere anche in Africa, prima di tornare nella sua citt‡ natale: si tratta di Enrico Ingenito, classe 1978, attualmente in mostra presso la 4∞ Biennale di Tunisi dove le sue produzioni hanno riscosso un ottimo successo sia di pubblico che di critica. Il giovane artista ligure si Ë quindi guadagnato a peno titolo il diritto di partecipare alla Mostra Collettiva intitolata ìNeroî allestita alla Sala Mostre della Biblioteca Berio di Genova (via del Seminario 9) che rester‡ aperta fino a sabato 10 giugno con orario dalle 15 alle 18.30. Líesposizione, visitabile gratuitamente, si avvalora, oltre che di diversi dipinti di Enrico Ingenito, anche delle opere di altri 3 giovani artisti: Michele Allegretti, Claudia Chiodi e Toni Fioriti. Le opere di Enrico Ingenito restano perÚ ancora esposte, in contemporanea, anche alla Biennale Mediterranea delle Arti della Citt‡ di Tunisi, dove saranno visibili fino a venerdÏ 30 giugno presso il Palais Kheireddine di Place du Tribunal. La Biennale di Tunisi, giunta alla sua 4∞ Edizione, ìriveste una particolare importanza nel variegato mondo dellíarte contemporanea, - spiega Enrico Ingenito - essendo uníevento organizzato, oltre che dalla municipalit‡ della Capitale Tunisina, anche dallíECUME (Echanges Culturels MediterranÈes). E líECUME Ë uníAssociazione Culturale Internazionale con sede a Marsiglia, il cui scopo altro non Ë che quello di organizzare eventi che coinvolgano e favoriscano lo scambio tra artisti e ambienti culturali di diversi paesi del Mediterraneo e limitrofiî. La Biennale di questíanno, che aveva come tema ìil Fuoco Sacroî, ha infatti invitato artisti provenienti da citt‡ quali Barcellona, Bordeaux, Atene, Sarajevo, Istanbul, oltre ai 3 ospiti speciali Colonia, Buenos Aires e, appunto Genova. ECUME scova i suoi artisti in giro per il mondo tramite corrispondenti che lavorano in ambienti culturali e artistici, ed Ë cosÏ che ha scovato anche Enrico Ingenito, che, partito da Genova, si Ë diplomato in pittura a Bologna presso líAccademia di Belle Arti, prima di partire per un lungo periodo di studi ed esperienze artistiche allíestero che lo ha portato da Bruxelles a Tolone, fino a Marsiglia e Montecarlo, durante i quali ha potuto perfezionare e affinare la sua particolare e personalissima tecnica pittorica.