Stampa
04
Mag
2008

GENOVA. A PALAZZO DUCALE MOSTRA ANTOLOGICA DELL'ARTISTA VITTORIO TOLLO MAZZOLA

Pin It

La Fondazione Edoardo Garrone promuove a Genova – dall’8 al 29 maggio a Palazzo Ducale – la mostra antologica dell’artista ligure Vittorio Tollo Mazzola.Una selezione di circa trenta opere illustrerà il percorso artistico del pittore e scultore, scomparso nel 1999 e recentemente riscoperto dalla critica. Nato in Cile da famiglia di emigrati genovesi, Vittorio Tollo Mazzola trascorre la sua vita tra il Sud America e la Liguria, dove torna a vivere negli anni ’60.  La sua opera, realizzando un intreccio originale tra l’esperienza sudamericana e le influenze pittoriche della stagione novecentesca italiana, propone un racconto sentito e attuale della “terra di Liguria”, decritta nei luoghi più cari (in particolare Cicagna in Val Fontanabuona, paese d’origine della famiglia), nei mestieri e nei gesti della vita quotidiana (la pesca, l’attività estrattiva, la balneazione).

 “Gli esiti della pittura di Vittorio Mazzola sono certamente il frutto positivo di un intreccio storico-affettivo tra Fontanabuona, Chiavari e America Latina” – ha commentato Raimondo Sirotti, noto pittore e Direttore Generale dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. “La vicenda umana di questo artista ha creato una sorta di contaminazione tra due culture così lontane, che nei suoi modi espressivi non solo convivono, ma sono energicamente produttive. Mazzola usa i temi dell’arte, della composizione spaziale per maturare immagini che mettono assieme la pulizia formale di un ordine marinaresco ed il racconto quasi solenne del lavoro quotidiano della gente delle Americhe”.

Ad accompagnare il percorso espositivo il catalogo, arricchito con alcuni interventi dello stesso Raimondo Sirotti, di Luciano Caprile e di Antonio Todde. La mostra sarà inaugurata giovedì 8 maggio alle ore 18.00 a Palazzo Ducale, presso la sala Liguria Spazio Aperto, e resterà aperta al pubblico fino al 29 maggio (orario 9-18).