Stampa
18
Nov
2006

GENOVA INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA ìDAIMONî PRESSO LA GALLERIA DíARTE ELLEQUADRO DI PALAZZO DUCALE

Pin It
"Ciascuno ha una forma di bellezza da realizzare ed è irrequieto ogni qualvolta non sia all'opera per compierla". È in questa frase di Khalil Gilbran l’emblema di Daimon, la rassegna di scultura che s’inaugura sabato 18 novembre 06 alle ore 18.30 presso la nuova sede della Galleria Ellequadro Documenti di Genova (Palazzo Ducale Porticato, Piazza Matteotti 44/46, 010/2474544, www.ellequadrodocumenti.com, info@ellequadrodocumenti.com). In mostra, saranno le opere di: Giovanni Albanese, Sabato Angiero, Pablo Atchugarry, Claudia Ballesio, Nado Canuti, Mirta Carroli, Lucilla Catania, Max Cocullo, Enzo Esposito, Giorgio Gatto, Giovanna Giannakoulas, Luisa Mazza, Oliviero Rainaldi, Stefano Soddu, Silvano Zanchi. “La mostra intende sottolineare l'attenzione che Ellequadro Documenti ha sempre sentito nei confronti del progetto creativo”, spiega Tiziana Leopizzi, anima di Ellequadro. Il titolo è stato scelto per mettere l'accento sul concetto che ha avuto uno dei suoi massimi mentori in Socrate e ripreso tra i tanti altri da Jung, che c'interessa più da vicino, e vedremo perchè, con un'ottica psicoanalitica. Il concetto di “daimon”, pur essendo sempre attualissimo, ci sembra che stia vivendo un momento di oblio. “Ma è il Daimon che ci fornisce la nostra immagine fondamentale già fin dalla nascita e che si dispiega nel corso dell'intera esistenza. È importante imparare a dialogare con il proprio Daimon; trascurarlo crea inevitabilmente seri problemi sotto ogni punto di vista. La rassegna sarà scandita da incontri con gli artisti e con psicologi di chiara fama. Gli artisti invitati sono stati presentati e proposti con costante attenzione da Ellequadro Documenti nel corso di mostre realizzate in sede e fuori. Accanto alle opere esposte in sede, un'opera di ciascuno dei partecipanti sarà esposta nel Porticato antistante l'ingresso della galleria. Le sculture si alterneranno via via e il primo lavoro all'esterno è "Homo Legens" di Sabato Angiero che è felice di tornare a Genova dove l'ultima volta ha esposto una sua personale all'interno della redazione del quotidiano La Repubblica. Orari: 15.00/19.30 al mattino su appuntamento. Ingresso libero.