Stampa
17
Set
2008

GENOVA, PALAZZO ROSSO: LA MOSTRA MEA CULPA. FOTOGRAFIE DI SABRINA LOSSO E LUISA FERRARI

Pin It
Mea Culpa Fotografie  di Sabrina Losso e Luisa Ferrari
19 settembre- 12 ottobre
Musei di Strada Nuova - Palazzo Rosso, Spazi espositivi Auditorium
Sarà inaugurata venerdì 19 settembre alle ore 18.00 negli spazi espositivi dell’Auditorium dei Musei di Strada Nuova a Palazzo Rosso la mostra Mea Culpa. Fotografie  di Sabrina Losso e Luisa Ferrari, organizzata dal Settore Musei del Comune di Genova nel quadro del progetto GenovaFotografia.
Si tratta di un reportage sulla vita dietro le sbarre realizzato nel carcere di Marassi, che recupera nello spirito e nella forma la grande tradizione della “concerned photography”. La mostra presenta oltre 60 stampe in bianco e nero, di grande formato, accompagnate dagli scritti raccolti durante l’esperienza che le fotografe hanno vissuto all’interno dell’istituto di detenzione.
Nel 2006 l’Associazione Evangelica “Amici di Zaccheo” e l’Associazione Culturale Kinoglaz hanno organizzato, infatti, un corso di fotografia per 10 detenuti della Casa Circondariale Maschile di Marassi a Genova, tenuto dalle fotografe Luisa Ferrari e Sabrina Losso. Il corso è stato sponsorizzato dalla Nikon Italia, che ha fornito le macchine fotografiche per i detenuti, e da Totalfoto Genova, che si è occupato dello sviluppo e della stampa delle pellicole. Oltre a svolgere la parte didattica, alle fotografe è stata offerta l’opportunità di realizzare un reportage sulla vita dei detenuti. Il lavoro ottenuto è, quindi, il risultato di mesi di incontri e di un’indagine approfondita sulla vita carceraria a Marassi e ha ottenuto riscontri molto positivi presso addetti del settore fotografia/editoria. Gli scatti sono stati pensati e selezionati in collaborazione con i detenuti, che hanno scelto quali momenti della loro realtà mostrare all’esterno per documentare la loro vita dietro alle sbarre. Le fotografe hanno cercato guardare quella realtà nel modo più oggettivo possibile, senza mai lasciarsi andare a facili pietismi né farsi condizionare da pregiudizi. Per il valore artistico di questo progetto e per la sua valenza sociale e divulgativa di documento riguardante un mondo controverso e spesso non conosciuto ma numericamente molto importante per la realtà cittadina e nazionale - i detenuti sono circa 600 e Marassi è uno degli istituti di pena più affollati e problematici d’Italia - è stato deciso di pubblicare un volume fotografico di alta qualità da distribuire sul territorio nazionale e di organizzare, in concomitanza con l’uscita del libro, una grande mostra di presentazione. La realizzazione è stata affidata all’editore genovese “Le Mani”.
In occasione dell’inaugurazione della mostra, è stata anche organizzata, sempre presso l’Auditorium dei Musei di Strada Nuova, una tavola rotonda sul problema carcere, a cui parteciperanno autorità e personaggi noti del mondo della cultura e dello spettacolo.
Per contatti e informazioni:
Centro di Documentazione per la Storia, l’Arte, l’Immagine di Genova – Archivio Fotografico
Via ai 4 Canti di San Francesco 49/51  16124 Genova - Tel. 010 5574962/63  fax 5574970
archiviofotografico@comune.genova.it - www.museigenova.it
Ingresso libero