Stampa
10
Feb
2008

GENOVA PALAZZO SPINOLA DI PELLICCERIA LUCE D' ARGENTI

Pin It

La mostra Per allumare, Argenti per la luce del '700 genovese, allestita nell'Appartamento del marchese della Galleria di Palazzo Spinola di piazza Pellicceria, festeggia i 50 anni dalla donazione della dimora da parte dei marchesi Paolo e Franco Spinola allo Stato Italiano esponendo i quattro candelieri in argento punzonati Torretta che l'antiquario Severino Crosa ha donato al museo.

La mostra vuole ricostruire gli usi e i fasti delle grandi dimore genovesi attraverso il tema della luce esponendo un nucleo di ottanta argenti. Lucerne, candelieri, bugie, smoccolatoi, doppieri e appliques esposte raccontano l'evoluzione dei mezzi tecnici per l'illuminazione e quella del gusto e dello stile che accompagna oggetti che da necessari diventano veri e propri pezzi d'arte.

Pezzo forte dell'esposizione i due candelieri d'argento della collezione Crosa, antiquario genovese che più di altri ha influenzato molto il collezionismo cittadino, che la mostra ricorda esponendo oggetti provenienti dalle più importanti collezioni private italiane e riunendo, per la prima volta, lo straordinario servizio Cusani, composto da una lucerna e da una coppia di candelieri a due bracci che appartengono oggi a collezionisti diversi.

Interessanti le appliques che costituiscono una rara testimonianza della realizzazione in argento di questa specifica tipologia in area ligure. In particolare, due coppie di appliques sono settecentesche, mentre una coppia reca il punzone datario del 1824, anno che coincide anche con l'ultimo della punzonatura Torretta, abolita con l'applicazione delle Regie Patenti di Carlo Felice, in seguito all'annessione di Genova al Regno di Sardegna.

Per allumare, Argenti per la luce del '700 genovese è visitabile da martedì a sabato dalle 8.30 alle 19.30. Domenica e festivi dalle 13.30 alle 19.30, lunedì chiuso.
La mostra è curata da Farida Simonetti e Franco Boggero, così come il catalogo che raccoglie e illustra i pezzi in esposizione.