Stampa
12
Giu
2008

LA SPEZIA FONDAZIONE CARISPE OSPITA L'UOVO DI INGO MAURER

Pin It

Continua e sarà visitabile fino al 6 luglio (tutti i pomeriggi, tranne il lunedì, dalle 17 alle 20) presso la sede di via Chiodo della Fondazione Carispe la mostra "Ingo, Piero, e l'uovo", promossa ed organizzata dalla Fondazione stessa e fortemente voluta dal suo presidente, Matteo Melley. Tra le opere esposte spicca per dimensioni e collocazione l'uovo che Ingo Maurer ha appositamente creato per la Fondazione e che quest'ultima ha acquistato, ribadendo ancora una volta il suo grande interesse per l'arte contemporanea e l'impegno profuso nel divenire un investitore culturale di primo piano.
L'opera di Ingo Maurer nasce come omaggio al grande maestro rinascimentale Piero della Francesca ed il richiamo all'uovo di struzzo presente in una delle sue opere più famose, la Sacra Conversazione nota anche come Pala di Brera, risulta del tutto evidente.
Il gigantesco uovo di Maurer cela al suo interno una fonte luminosa che traspare da alcune venature del guscio. La metafora dell'uovo come origine della vita, forma perfetta e idealità ricompare qui prepotentemente come in Piero della Francesca e la rottura del guscio sottolinea come una cosa che è bella può essere anche distrutta e rimanere, in sé, perfetta.

Fonte Cna