Stampa
25
Nov
2010

LE OPERE DI RAIMONDO SIROTTI AL MUSEO DI PALAZZO REALE

Pin It

Dal 28 novembre 2010 al 30 gennaio 2011, il Teatro del Falcone, spazio espositivo del Museo di Palazzo Reale di Genova ospita una mostra  monografica dedicata a Raimondo Sirotti, uno dei maggiori artisti nel panorama della pittura italiana contemporanea, dal titolo Mediterraneo. Il colore della luce.
L’evento è organizzato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria, con il patrocinio del Comune di Genova e con la collaborazione di Fondazione Bogliasco.
La mostra non vuole essere una pura esposizione cronologica dei suoi dipinti, ma nasce con l’intento di presentare al pubblico circa cinquanta opere che vanno dagli anni ’70 a oggi, nelle quali è molto evidente il lavoro di indagine sul colore, mediato sempre dalla luce e, nello specifico, dalla luce mediterranea.
Si tratta di quadri provenienti soprattutto da collezioni private e quindi, in molti casi, esposti al pubblico per la prima volta.
“Non si può  fare a meno di sottolineare”, scrive Luca Leoncini, direttore del Palazzo Reale di Genova, nel catalogo della mostra, “quanto i dipinti di Raimondo Sirotti siano legati al paesaggio ligure e sarebbe, addirittura, un errore rinunciare a questa associazione necessaria”.
“Se negarlo sarebbe singolare in una mostra che cerca nella luce del Mediterraneo un suo fil rouge, fermarsi a questo, tuttavia, rischierebbe di limitare ingiustamente il peso che Sirotti ha nella storia dell’arte italiana e, insieme, ostacolerebbe la comprensione del carattere più intimo della sua opera.
Sirotti non dipinge perché interessato a registrare i caratteri morfologici del territorio ma, come altri artisti suoi contemporanei, adotta il paesaggio e vi cerca un equilibrio tra le dinamiche strutturali dello spazio e una tensione interiore lirica ed emozionale”.
Marco Goldin, curatore del catalogo della mostra, definisce così il lavoro di Raimondo Sirottti: “L’opera di Raimondo Sirotti ha sempre avuto (…) un disperato bisogno di sprofondamenti dentro la luce…Lui uomo di mare che ascolta il vento infilarsi tra le ginestre e le mimose, che scruta l’orizzonte non per dipingerlo come un assoluto ma per coglierne la precarietà, lo sfrangersi che l’azzurro mostra navigando verso terra”.
L’inaugurazione avrà luogo sabato 27 novembre 2010, alle ore 17, e si inserisce in un fitto programma di iniziative che si svilupperanno fino a notte a Palazzo Ducale di Genova, con letture, concerti e conferenze presso la Sala del Maggior Consiglio, in occasione dell’apertura al pubblico della mostra Mediterraneo, da Courbet a Monet a Matisse curata da Marco Goldin.
Il sodalizio di Raimondo Sirotti con Marco Goldin ha il suo avvio nel 1995 con un fondamentale saggio critico per l’antologica dell’artista al Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce. Un sodalizio che si rafforza nel 1997 con la mostra “Sirotti. Opere 1991 – 1996” che Goldin ordina nella Galleria Comunale d’Arte a Palazzo Sarcinelli a Conegliano e con l’invito nel 2009 alla mostra, sempre a Palazzo Sarcinelli, “Roberto Tassi e i pittori, da Fattori a Burri”. Nel 2005, Goldin elabora un nuovo testo per il catalogo “Raimondo Sirotti. Cinquant’anni di pittura, 1955 – 2005”, mostra antologica tenutasi a Palazzo Ducale di Genova.

INFORMAZIONI

Inaugurazione sabato 27 novembre 2010 ore 17.00 interverrà Marco Goldin Sede Museo di Palazzo Reale - Teatro del FalconeVia Balbi 10 - 16126 Genova Periodo 28 novembre 2010 – 30 gennaio 2011

Orario martedì e mercoledì: ore   9.00 - 13.30 da giovedì a domenica ore   9.00 - 19.00
lunedì chiuso Ingresso Il biglietto di ingresso per il Museo di Palazzo Reale consente l’accesso alla Mostra Tariffe: € 4.00 intero  € 2.00 ridotto
Riduzioni Ingresso gratuito per i minori di anni di 18 e i maggiori di anni 65
Informazioni tel. 010 2710236/286 - fax 010 2710272