Stampa
09
Mar
2006

LE SCULTURE DI MOG ALLA DUPLEX ART GALLERY DAL 23 MARZO AL 19 APRILE

Pin It
Equilibri mostra personale di MOG, Morgana Orsetta Ghini DUPLEX ART GALLERY Vico del Fieno 21r. 16123 Genova tel. 010.25.300.46 www.duplexartgallery.com duplexartgallery@hotmail.it INAUGURAZIONE: giovedÏ 23 marzo 2006, ore 18 DURATA: dal 23 marzo al 19 aprile 2006 ORARI DíAPERTURA: dal martedÏ al sabato, ore 10-13/15-19.30 CATALOGO: Duplex Art Gallery TESTI: Luisa Castellini GiovedÏ 23 marzo Duplex Art Gallery presenta, per la prima volta a Genova, una mostra personale dedicata alla giovane artista romana Morgana Orsetta Ghini, che vive e lavora tra Milano e Pietrasanta. Dopo essersi confrontata con la fusione del bronzo e la lavorazione del ferro alle Canarie ñove ha trascorso un anno, prima di diplomarsi con lode a Carrara- e aver approfondito la conoscenza del materiale per eccellenza della scultura, il marmo, MOG presenta a Genova un progetto inedito, che costituisce un ulteriore sviluppo della sua ricerca artistica, gi‡ presentata in numerose personali e collettive in Italia e allíestero. Líopera di MOG -acronimo con cui líartista ama firmare i suoi lavori- si concentra, fin dagli esordi, sul tema antichissimo ma oggi pi˘ che mai attuale, della femminilit‡. Le sue sculture, spesso di grandi dimensioni e destinate agli spazi aperti, gli acquerelli e le opere a tecnica mista ñove il disegno si arricchisce della presenza di scaglie di marmo e di delicati ricami- hanno come punto di partenza e approdo líanalisi della donna nella sua essenza pi˘ intima e reale. La lettura e líinterpretazione del sesso della donna diventa, nellíatto creativo di MOG, strumento di riflessione, per riportare líattenzione sullíeterno femminino come sinonimo di mistero, fonte di vita e rinascita. Ma le forme semplici ed eleganti della scultura di MOG sono, allo stesso tempo, capaci di mettere in scena la condizione tragica in cui vivono -o meglio, sopravvivono- milioni di donne nel mondo, tra violenza e sopraffazione. Ecco, allora, nascere il ciclo Blessures, ove la natura femminile Ë sopraffatta e mutilata da impietose cuciture in filo nero che, tracciando i confini del continente africano, denunciano la drammatica realt‡ dellíinfibulazione. In occasione della mostra personale alla Duplex Art Gallery, MOG si Ë confrontata direttamente con lo spazio. Ha creato un ambiente algido e spiazzante, in cui le normali coordinate spaziali e temporali perdono significato. Il piano terra della galleria si trasforma in una teca a misura díuomo: il pavimento Ë coperto da una sabbia silicea che rende incerto il passo mentre i confini delle pareti sono sfalsati da una copertura specchiante. Al centro della scena, si erge uníunica grande scultura (300x240x150). Nera e lucente, realizzata in vetroresina, Ë una sorta di summa dei lavori precedenti di MOG, che con questíinstallazione ha deciso di far uscire líopera dai suoi confini e, soprattutto, di far entrare lo spettatore al suo interno. La scultura si pone, infatti, in dialogo con lo spazio e lo spettatore permettendo oltre alla contemplazione, di passarvi attraverso in una sorta di rito catartico. Al piano superiore della galleria, si chiarisce il senso dellíinstallazione: sulle pareti si dispongono, in apparente disordine, una trentina di teche. Sono gli Equilibri, sculture ove síincontrano marmo, colore e ricamo, a comporre suggestive epifanie imprigionate nei confini di piccole teche: installazioni, dunque, ma questa volta a misura díuomo. Morgana Orsetta Ghini Ë nata nel 1978 a Roma. Vive e lavora tra Milano e Pietrasanta. Principali Mostre 2006 Equilibri ñ Duplex art gallery Genova Artegenova - 2∞ mostra mercato díarte contemporanea, Genova 2005 Kiss 4 Africa - Cultural-in, Milano Milano-Africa - Fabbrica del Vapore, Milano a cura di Marina Mojana Artepadova - 16∞ mostra mercato díarte contemporanea, Padova Le figlie del vasaio - sculture monumentali nel Parco del Magliano, Marina di Massa a cura di M. Bertozzi Amor Marmoris - mostra internazionale di scultura, Levigliani, Lucca a cura di Giuseppe Cordoni Architetture corporee - personale Galleria Navona42, Roma Varco díamore - La Scuderia, Bologna a cura del CEFA e Marina Modana 2004 With Love 3 - Openspace Palazzo dellíArengario, Milano a cura di Marina Mojana Blessures - personale Spazio vita, Milano a cura di Marina Modana 2003 IV Biennale Internazionale díarte contemporanea - Fortezza da Basso, Firenze Personale - Galleria Artomat, Pietrasanta 2002 Collettiva - Galleria Artomat, Pietrasanta Ars et eros - Torano, Carrara a cura di Silvio Santini Sculture - Palma de Malliorca, Spagna Scarpe díartista - Galleria díarte di identit‡, Pietrasanta Collettiva di scultura - Informagiovani, Pietrasanta 2001 Torano notte e giorno - Carrara Personale - Galleria Pietro Tacca, Carrara In Fieri - Biennale dellíAccademia di Belle Arti, Carrara Motoperpetuo - Rocca Sanvitale Fontanellato, Parma a cura di Anna Luppi Sculture di Carrara in Banca - Monte dei Paschi di Siena, Carrara 2000 Forma dal Mondo - Villa Gori Stiava, Lucca Forme dal mondo - Chiesa del Suffragio, Carrara Mostra della pietra lavorata - Castel San NiccolÚ, Arezzo Scarpe díartista - Galleria díarte di identit‡, Pietrasanta Collettiva di scultura - Informagiovani, Pietrasanta 1999 IV∞ Semana Cultural - Tenerife, Canarie