Stampa
09
Apr
2007

MARIA PAOLA ALARIO IN MOSTRA A SANTA MARGHERITA LIGURE

Pin It

Al Castello di Santa Margherita Ligure dal 25 aprile al 1 maggio in mostra le opere di Maria Paola Alario

Giallo, arancione, rosso, da qui è iniziata l’avventura artistica di Maria Paola Alario dall’insopprimibile necessità di usare il colore in modo assoluto, abbondante, materico. Un colore che non si risparmia trasportando chi guarda in una giostra mentale da cui è difficile scendere senza rimanerne coinvolti. Questa è la pittura di Maria Paola Alario , un discorso cromatico che non accetta sfumature e ripensamenti ma che si dona allo spettatore che ne sappia cogliere la forza e la spontaneità

……Nei suoi quadri la prospettiva spaziale si è trasformata in prospettiva di colore. Il colore è intenso ed è l'elemento principale di questa pittura,  non è più un mezzo, uno strumento, ma si qualifica come una realtà autonoma che trasmette le tracce delle pulsioni  profonde dell'artista( C .Laffont)

…La sua pittura è basata sul gesto, un gesto veloce, mutevole, vario, che nasce da un impulso profondo e che non accetta sfumature né ripensamenti e che si realizza in pennellate decise e intense. Un discorso cromatico che non scende a compromessi ma si dona allo spettatore che ne sappia cogliere la potenza e la spontaneità (   P.Charvin)

…………il suo modo di esprimersi è in simbiosi con una evidente evoluzione plastica e intellettuale dove si moltiplicano e si sovrappongono i segni,gli spazi e i simboli,di pari passo con lo spessore materico dei suoi colori.
Una tavolozza peculiare ampia e variegata usata con abile prontezza, ma soprattutto con intensa connotazione cromatica paragonabile alla libertà postavannguardista, in cui l’artista sceglie il colore in ogni forma possibile per affermare uno stato d’animo.(L.Mancini)