Stampa
05
Set
2006

MARIO SCHIFANO IN MOSTRA AL CASTELLO DI LERICI

Pin It

Fino al primo ottobre al castello di Lerici in mostra le opere di Mario Schifano: dalla Collezione Secci, in mostra dopo trent'anni trentadue tele di un grande protagonista dell'arte italiana del dopoguerra




È un esempio interessante di collezionismo nel XX secolo quello che unisce Sandro Secci a Mario Schifano, uno dei più noti protagonisti della pop art italiana del dopoguerra. Tra il 1973 e il 1974, Secci commissiona direttamente all'artista trentadue tele appartenenti alle serie dei Televisori e dei Paesaggi anemici.

È quindi quasi un unicum collezionistico, esposto una sola volta trent'anni fa in una galleria d'arte fiorentina, quello che torna al pubblico al castello di Lerici con la mostra Paesaggi pop. Le opere sono tecniche miste, elaborazioni di immagini tratte da trasmissioni televisive o da fotografie di precedenti lavori, riprodotte sulla tela emulsionata con un processo di impressione fotomeccanica che crea forti contrasti sgranati in bianco e nero, colorate successivamente con interventi monocromatici di anilina a campiture piatte.

Vi si ritrovano molti dei leitmotiv del linguaggio di Schifano, dalle grandi scritte pubblicitarie che riconducono all'immaginario quotidiano alle immagini televisive, dagli omaggi alla tradizione pittorica dell'Italia rinascimentale a quelli dedicati al periodo della Avanguardie storiche, in un corpus di opere particolarmente interessante per la sua omogeneità storica.

La mostra, a cura di Fabio Fornaciai, è patrocinata dalla Regione Liguria, dalla Provincia della Spezia e dal Comune di Lerici ed è visitabile fino al prossimo primo ottobre. Altre informazioni su castellodilerici.it.