Stampa
04
Ago
2007

MUSEO ARCHEOLOGICO DI FINALE . LE PITTURE DI DANIELA ROCCO MINERBI

Pin It

Mostra di pittura di Daniela Rocco Minerbi “Polinesia: Hawai’i, Samoa, Tahiti” fino al 22 agosto 2007  Museo Archeologico del Finale, Chiostri di Santa Caterina, 17024 Finale Ligure Borgo SV Apertura mostra: da martedì a domenica 10-12 e 16-19 (ingresso libero dal piccolo chiostro)   Giungono a Finalborgo suoni, riti, importanti momenti culturali ed esistenziali dalla Polinesia  trasmessi attraverso il linguaggio pittorico dell’artista.“Daniela Rocco Minerbi, italiana che da anni vive nelle isole Hawai’i, ha avuto l’opportunità di porre la sua pittura in acuta ed intensa sinergia con la cultura e la storia dell’arcipelago”.

La sua attività di lecturer all’Università della Hawaii e al Kapiolani Community College del sistema universitario delle Hawaii, di architetto, di studioso della pace e la sua notevole preparazione artistica le hanno permesso d’impegnarsi attivamente nella vita sociale e nel contesto ambientale hawaiiano.

 Per la Minerbi la funzione creativa dell’arte è inscindibile da una fattiva ricerca della convivenza tra popoli, culture, stati e nazioni... Un dialogo culturale e pittorico approfondito con uno studio costante ed una partecipazione alla vita, alle problematiche sociali, ambientali del popolo hawaiiano...”. Vincitrice di premi, Daniela Rocco Minerbi, oltre a mostre personali è stata sia artista che curatrice di rassegne di gruppo ed ha avuto un ruolo di coordinamento di progetti ed iniziative artistiche, culturali e per la pace.“...Il discorso pittorico dell’artista si apre all’evocativo richiamo della cultura polinesiana con espliciti riferimenti alla musicalità, alle coreografie, ai ritmi vibranti delle isole Samoa e di Tahiti. L’aspetto narrativo o di documentazione storica, pur presente, si pone decisamente in secondo piano rispetto alla valorizzazione assoluta del timbro cromatico, che si accende in raffinate soluzioni o è caratterizzato da un’enigmatica spazialità metafisica...

 Le composizioni dipinte dall’artista evidenziano una liricità intensa e lucida che conferisce all’evocazione della memoria un senso di gioiosa ed accorata armonia, la quale sola è il vero fine dell’arte e delle sue molteplici espressioni, di cui la Rocco Minerbi è senz’altro attenta e sensibile interprete...”.Oltre ad impegnarsi in profonde problematiche dei popoli indigeni, si è dedicata a studi di macro storia, argomento di cui è stata co-autrice nel libro “Macrohistory and Macrohistorians:   Perspectives on Individual, Social, and Civilizational Change” (Praeger Publishers, New York, 1997) insieme a Johan Galtung e Solhail Inayatullah.

Daniela Rocco Minerbi ritorna ogni anno a Varigotti (Finale Ligure) a cui è legata fin dalla prima gioventù, dove ha mantenuto amicizie e ricordi.   (Le note tra virgolette sono estratte dall’articolo del critico Dott. Teodosio Martucci pubblicato nel mensile “Artecultura” del marzo 2006).