Stampa
04
Lug
2006

"GIGI QUAGLIA, LA RISCOPERTA DI UN SOLITARIO": DAL 10 LUGLIO UNA MOSTRA AL CASTELLO DORIA DI PORTOVE

Pin It
Il 10 luglio inaugura ìGIGI QUAGLIA, LA RISCOPERTA DI UN SOLITARIOî PERCORSI DíARTE TRA TERRE DíASTI E GOLFO DEI POETI mostra dedicata allíartista astigiano nel Castello Doria di Porto Venere (La Spezia) LunedÏ 10 luglio alle ore 18,30 nel Castello Doria a Porto Venere sar‡ inaugurata líantologica dedicata alle opere del pittore Gigi Quaglia (Asti 1915-2004), un artista vissuto nella provincia astigiana ma molto attento agli stimoli delle avanguardie europee. ìGigi Quaglia, la riscoperta di un solitarioî, allestita a circa due anni dalla scomparsa del maestro, costituisce la prima tappa di un percorso di avvicinamento culturale tra Terre díAsti e Golfo dei Poeti. La mostra ìGigi Quaglia, la riscoperta di un solitarioî rester‡ aperta nel Castello di Porto Venere dal 10 luglio al 30 settembre con i seguenti orari: 11 - 14 e 15 - 19 (fino al 31 agosto); 10.30 ñ 13.30 e 14.30 ñ 18-30 (dal 1∞ settembre). Ingresso libero. Il progetto espositivo, ideato appositamente per il cinquecentesco fortilizio genovese di Castello Doria, mette in evidenza le caratteristiche dei lavori di Gigi Quaglia, definito pittore ìinformaleî per la tecnica molto personale ed accattivante, per le opere legate allíimmaterialit‡ e allo sgretolamento della forma. Il maestro, durante la sua lunga vita artistica, ha intrapreso una ricerca difficile, appartata e lontana dai clamori. Solo la sperimentazione, che lo ha guidato nel corso dei decenni, gli ha permesso di approdare nei primi anni Cinquanta alle poetiche surrealiste. Una rielaborazione intensa che, in seguito, si Ë espressa attraverso cicli pittorici ìin cui la materia informale assume il movimento di un magma vulcanico che tende ad espandersi in tutte le direzioniî (Artisti e gallerie, líUnit‡ 1∞ aprile 1970). Líautonomia espressiva dellíartista si evidenzia ancora di pi˘ negli ultimi anni. Nel giugno del 1996, quando Quaglia espone nella galleria astigiana ëSan Pietro-Incontri díArteí, incontriamo una nuova profonda evoluzione della produzione artistica, che si annuncia nella ìnuovo poetica del nodoî e nella tecnica del collage realizzata attraverso tessuti e resine. Gigi Quaglia partecipÚ a concorsi e mostre collettive tra gli anni Cinquanta e Settanta e fu tra i protagonisti delle prime edizioni del prestigioso Premio Nazionale Pittorico del Golfo della Spezia. Nella edizione del 1951 ñ la terza - alla sua opera ìCase a Porto Venereî (oggi custodita presso il CAMeC - Centro Arte Moderna e Contemporanea di La Spezia) fu assegnato uno dei premi acquisto. Nella stesso anno la Giuria, presieduta dallo storico dellíarte Carlo Ludovico Raggianti, attribuÏ due dei premi maggiori ad artisti del calibro di Guido Turcato e Enrico Paulucci. Líesposizione di Castello Doria Ë uno degli eventi di rilievo dellíestate nel Golfo dei Poeti. Porto Venere, infatti, ospiter‡ importanti manifestazioni, concentrate nel ìViamare a Portovenereî di cui saranno protagonisti Paolo Villaggio, Lella Costa, Catherine Spaak, Fernanda Pivano e Judith Malina. La mostra di Gigi Quaglia, con il coordinamento organizzativo di Patrizia Baldizzone e il contributo critico di Marida Faussone Ë promossa da AstiTurismo e dal Comune di Porto Venere con la collaborazione dellíApt Cinqueterre Golfo dei Poeti nellíambito di un programma di iniziative promozionali coordinate tra le due zone del Piemonte e della Liguria avviate da alcuni anni che hanno prodotto alcuni pacchetti turistici integrati che stanno dando buoni risultati. Per informazioni: www.comune.portovenere.sp.it Tel 0187 794800