Stampa
08
Mag
2006

"NENE MARTELLI E I SUOI AMICI" ALLO STUDIO B2, DAL 12 MAGGIO

Pin It
Lo studio B2 comunica che il giorno venerdÏ 12 Maggio alle ore 18 inaugurer‡ una mostra personale dellíartista Nene Martelli dal titolo ìNENE MARTELLI E I SUOI AMICI ARTISTIî. Sar‡ una mostra di pittura, scultura e grafica intesa come una rivisitazione sia della sua opera artistica personale dagli anni í60 ad oggi sia dellíattivit‡ degli altri numerosi artisti che agivano nellíambito dellíInternational Center of Aeshetic Research di Torino animato dalla personalit‡ creativa e organizzativa di Michel TapiÈ. Opere di Nene Martelli + Gianni Fenoglio, Gio Minola, Ugo Pozzo, Pier Luigi Rinaldi, Carlo Mollino, Vittorio Garetto, Sergio Valvassori, Toshio Arai, Shigeru Onischi, Antoni Tapies. Mostra a cura di Sandro Ricaldone ìBisogna avere in sÈ un poí del Caos per partorire una stella che danziî. Eí con questa citazione da Nietzsche che Michel TapiÈ, in un saggio memorabile per líamico Jean Dubuffet del 1946, presenta anche, e forse soprattutto, se stesso: cioË la sua multiforme attivit‡ culturale, in particolare nellíambito dellíarte contemporanea non solo europea. Non a caso perÚ, pur dovendo qui parlare di Nene Martelli e del suo lavoro ñ e di quello dei suoi amici torinesi degli/dagli anni í50 ñ abbiamo citato in apertura Michel TapiÈ che, presentando una personale di Nene Martelli a Nuoro nel 1975 e poi a Torino nel 1977 nel suo International Center of Aesthetic Research scriveva, citando anche Luigi Moretti, ìse Caporossi ha trovato il suo algoritmo, puÚ svilupparlo indefinitamenteÖDopo ci sono stati i ì buchiî di Fontana e altre opere di artisti di classe e tra questi bene si colloca Nene Martelli Öa proporre un magistrale ìspazio artisticoî che libera un universo personale anti-accademico, attraverso cui possiamo assicurarci un felice divenire di altissima qualit‡ artisticaîÖîIn arte la libert‡ Ë tanto importante che pericolosaÖma lo ìËî, poichÈ non puÚ esistere problematica artistica se non quando líarte cíË, totalmente e nullíaltro: La tabula rasa nicciana-dada ha condotto líestetica a cambiare di valore: da qui la famosa avventura di un tempo ìautreî che Ë gi‡ iniziato: MirÚ, Hofmann, Tobey, Fautrier, Pollock, Iusho Domoto, YoshiharaÖî (Pier Giulio Bonifacio, Genova, Aprile 2006) La mostra sar‡ visitabile tutti i giorni fino al 10 Giugno, festivi e lunedÏ esclusi, dalle ore 16 alle 19 nello spazio espositivo dello studio in Via San Luca 1/9a, 2∞ piano.