Stampa
10
Nov
2006

SATURA LA PERSONALE DI MARIA PIA SAPIENZA

Pin It

…ed è qui, in una attenzione sempre più ricca all’istintiva saldezza strutturale del dipingere, lo scatto personale, quel gioco della rappresentazione che coglie l’immagine, mantenuta asciutta e precisa al confine praticabile di una istanza a memoria e del processo di simbolizzazione interiore, nella prorompente essenzialità.
Maria Pia Sapenza, infatti, mette in scena, in modo allusivo e coinvolgente, la vertigine tra spazio reale e spazio immaginario; nei suoi fogli – che accolgono e delimitano, soprattutto, gli scatti dell’emozione del vissuto – aggalla una zona tutta psichica e, come quella di Kubin, atemporale, di alta reattività emotiva e sensibile, rifranta nei noti minimi della tessitura cromatica densa e luminosa di segni e effrazioni del giallo, del rosso, del blu, ovvero di quei primari, così cari alla Bruke e al Cavaliere Azzurro che predominano spesso nell’atmosfera di fondo dei suoi dipinti. Pittura, perciò, percettibile per segni, scenografica e narrativa oltre il mito, nell’epifania, s’è  detto, che riprende, con una capacità di inedita suggestione, l’oggettività, “la materia” concettuale dell’immaginario procedendo verso quell’evento dell’apparizione, suscitando nei territori determinanti del vivere che è proprio dell’arte, del suo sopra intellettuale e del suo essere restituito in forma di senso trasfigurato dalla materia e dal colore.
Maria Pia Sapenza è nata a Genova, dove vive e lavora. E’ laureata in lettere ed autrice di poesie, racconti, canzoni e testi radiofonici dei quali furono trasmessi da Radio Rai. Ha avuto esperienze professionali in svariati settori artistici quali recitazione, doppiaggio, radio libere e soprattutto canto (vincitrice del festival di Genova nell’anno 1974 e nello stesso anno del Premio Regionale Ligure.

< MARIA PIA SAPENZA >
mostra personale
testo di Germano Beringheli


sabato 11 novembre 2006 ore 17:00
sala portico – inaugurazione
aperta fino al 29 novembre 2006
dal martedì al sabato ore 16:30 – 19:00
chiuso lunedì e festivo
Genova, SATURA Associazione Culturale