Stampa
23
Mag
2008

SAVONA TAVOLE DI RE DOGI E BORGHESI

Pin It

Trionfi e vasellame da tavola a Savona tra Settecento e Ottocento
Dal 19 aprile al 31 agosto 2008

La mostra intende ricostruire il corpus della produzione savonese in terraglia attraverso prestiti dai musei, ma soprattutto grazie alla passione di collezionisti privati e degli eredi delle manifatture che hanno consentito di apprezzare la qualità e l'importanza di questo patrimonio quasi del tutto, fino ad oggi, disattesi.
La coraggiosa vicenda di questa lavorazione ebbe nel complesso una durata breve, per l'impossibilità delle nostre imprese di adeguarsi al ciclo di fabbricazione industriale. La sua limitata serialità, causa dell'effimera permanenza sui mercati, ha permesso la grande differenziazione e varietà delle tipologie e delle forme, motivo della raffinata bellezza degli esemplari.
In un centro come Savona, defilato rispetto agli itinerari del grand tour e lontano dagli scavi di Ercolano e Pompei, questa produzione testimonia la tendenza a un moderato classicismo: le forme classiche erano imitate soprattutto attraverso le molte stampe che giravano nelle manifatture.
La scelta espositiva è stata quella di invitare il visitatore non a guardare una teoria astratta di manufatti, ma a essere catturato dall'atmosfera di un'epoca.
Per creare un coinvolgimento sul territorio la mostra risulta divisa in quattro sedi, una per ogni aspetto trattato. Il risultato, perseguito con metodo scientifico, è quello della restituzione di una produzione in linea col gusto neoclassico in voga in Europa, ma completamente ignorata nella sua declinazione savonese.