Stampa
11
Gen
2010

TENSIONE CROMATICHE PERSONALE DI ANTONIO GALLONE

Pin It

La prima mostra inaugurata nel 2010 dalla Galleria Il Borgo di Milano si intitola "Tensioni cromatiche" ed è dedicata alle opere artistiche di Antonio Gallone, autore di origini pugliesi ma romano di adozione che si è distinto nel panorama nazionale per una spiccata originalità creativa e la straordinaria novità dell'esecuzione pittorica, ben distante dalla tradizionale pittura su tela.
A seguito dell'interesse riscontrato la scorsa stagione estiva nel Palazzo Comunale di Moniga del Garda, l'autore si affaccia sul capoluogo lombardo con un corpus di trenta opere realizzate ad acrilico su fili metallici, che il critico Sabrina Falzone ha definito "satelliti ideali di una geografia estetico-concettuale in grado di scandagliare le innumerevoli traiettorie della psiche umana".
.Antonio Gallone si configura come una personalità poliedrica che consolida un nuovo modus operandi nell'ambito di una personalissima ricerca artistica incentrata sullo studio delle tensioni formali e sulla sequenza cromatica da intendersi come linguaggio intellettuale nonché libera espressione del pensiero.
In questa rassegna emerge il dualismo esistenziale tra la ragione e il sentimento, tra il caos formale dei "Grovigli" e il rigore della sequenza della serie "Tensioni cromatiche" o del geometrismo cromatico dei "Rettangoli" in un affascinante percorso sulla mente.

 In mostra fino al 18 gennaio 2010 Orario di visita: da martedì a venerdì h. 16:00-19:00
Sabato h. 10:00-12:00 Ingresso libero Presso: Galleria Il Borgo di MilanoC.so San Gottardo 14, Milano (MI)