Stampa
20
Mag
2006

ULTIMO APPUNTAMENTO DELLA STAGIONE PRIMAVERILE DA BOETTO

Pin It
Aste di Antiquariato Boetto esposizione: da mercoledÏ 24 a domenica 28 maggio, giovedÏ orario continuato fino alle 22. asta: lunedÏ 29 maggio alle 16 e alle 21 martedÏ 30 maggio alle 16 Le ìAste di Antiquariato Boetto S.r.l.î sono orgogliose di chiudere la stagione primaverile con líimportante vendita di uníaffidamento privato proveniente dalla Villa genovese di una nobile famiglia romana. Líarredamento completo comprende oggetti di grande importanza (quadri, mobili, ceramiche, porcellana, argenterie) ed oggetti di non grande valore che hanno perÚ sempre dalla loro la qualit‡ della provenienza (ad esempio numerosi servizi da tavola in porcellana con stemmi nobiliari, biccheri in cristallo di Baccarat, stampe, mobili del secolo XIX, etc...) oggetti in vendita senza alcuna riserva. Notiamo tra i dipinti una veduta di scuola romana del secolo XVII raffigurante la Piazza di Montecavallo ed il Palazzo Pontificio (oggi Piazza del Quirinale,Ä 35/40.000,00), una coppia di grandi baccanali (cm.200xh.140) del secolo XVII (Ä27/30.000,00), importanti dipinti di scuola emiliana, dodici olii raffiguranti personaggi illustri della famiglia (cm.55x69, Ä30/35.000,00), varie coppie di ritratti alcuni datati, uníimportante coppia di giovani gentiluomini di scuola piemontese, alcune nature morte, un trittico su tavola di scuola veneta del secolo XVI ìMadonna con Bambino tra Santiî (Ä 20/22.000,00). Tra i mobili segnaliamo un piccolo cassettone bresciano ad inginocchiatoio lastronato a motivi floreali con figure in avorio (12/15.000,00), vari comÚ Luigi XVI, un comÚ del 600 con il primo cassetto a scrittoio (Ä 6/7.000,00), numerose poltrone Luigi XV in noce, una coppia di mezzi tavoli a fratina (Ä 6/8.000,00). Tra gli oggetti quattro straordinari pannelli in noce intagliati con motivi militareschi del secolo XVII (Ä15/20.000,00), un Cartel Luigi XIV f.to Henry Padeval ‡ Paris lastronato in tartaruga ed intarsiato in ottone (Ä 8/9.000,00), una coppia di apliques in latta policroma piemontesi del secolo XVIII (Ä4/5.000,00) e varie sculture in marmo. Nelle ceramiche e porcellane molto numerose ricordiamo una coppia di fiasche in ceramica di Castelli decorata con figure in policromia su fondo bianco (sulla base bollino recitante collezione díarte S.A.R. Emanuele Filiberto di Savoia Duca díAosta, Ä 4/5.000,00), uníimportante zuppiera di Bassano con decorazione a ponticello, una coppia di doppieri in porcellana di Meissen, due gruppi raffigurantiîla geografia e la cacciaî in porcellana di Vienna con la base coeva in legno laccato e dorato a finta roccia, modellatore e scultore Joham Niedermaier, della met‡ del secolo XVIII (Ä 8/10.000,00). Per terminare nelle argenterie ricordiamo una coppia di straordinari candelieri Torretta Luigi XV, una vassoio sempre Torretta sbalzato a motivi Luigi XIV, la decorazione in argento di un crocefisso in avorio la cui base Ë decorata con il tradizionale motivo del cuore etc.etc. Numerosi altri oggetti completano la vendita molti dei quali come precedentemente scritto sono venduti a libera offerta.