Stampa
20
Mar
2007

UN RESTYLING COMPLETO PER I MUSEIDIGENOVA.IT

Pin It

I musei civici genovesi hanno cambiato "immagine virtuale": sono in rete con una versione tutta nuova del portale dedicato alla cultura a Genova, con il completo restyling dei siti di Palazzo Bianco, Palazzo Rosso e la Galleria d'Arte Moderna di Nervi e con la nascita degli spazi web di tre realtà espositive inedite, Palazzo Tursi, il Centro Damasco Velluto Jeans e la Centro di Documentazione per la Storia l'Arte e l'Immagine di Genova.

Un portale più ricco, ampliato nei contenuti, più accessibile e più facilmente navigabile, con informazioni sempre aggiornate e grande spazio agli approfondimenti sulle mostre e gli eventi di maggior rilievo.
Tutta la rete delle strutture civiche del portale (musei, archivi e biblioteche) è aggiornata quotidianamente grazie a un database comune, che dà notizia  degli eventi culturali del territorio in tempo reale: il costante, puntuale coordinamento editoriale di museigenova.it offre un servizio che informa sulle iniziative, le mostre, i convegni e racconta tutto quel che succede, giorno per giorno, nel mondo dei musei genovesi.

Nato nella sua prima edizione nel 2003, museigenova.it è un punto d'incontro virtuale che dà spazio alle informazioni dedicate sia alle strutture museali gestite dal Comune, raccogliendo in sé i singoli siti dei musei civici, sia agli altri musei pubblici e privati, agli archivi, alle biblioteche e agli altri luoghi di cultura in città. La rete delle strutture civiche online raccolte nel portale si articola in più di venti siti specifici: un luogo da visitare, per chi vuol conoscere Genova e per chi già la conosce ma vuole saperne di più, che oggi si propone in una veste rinnovata, ancora più agile e ricca di servizi e novità.

Il portale museigenova.it  offre un servizio d'informazione aggiornato e capillare, che è cresciuto anno dopo anno nel gradimento degli utenti del web. Oggi è noto e apprezzato da genovesi e non, come evidenzia l'alto numero di accessi di lettori che accedono dall'Italia e anche dall'estero, alla  versione inglese del sito. Lettori spesso fidelizzati, che tornano anche più volte, che accedono alle diverse pagine del portale e spesso lo attraversano per raggiungere altri siti del sistema.

L’analisi degli accessi degli utenti evidenzia che quasi la metà delle visite (45%) proviene da paesi esteri; i dati indicano una buona affermazione del portale sui mercati esteri e un ancor maggiore potenziale in parallelo al continuo rafforzarsi della pratica degli utenti di accedere attraverso i motori di ricerca e loro funzioni come la ricerca immagini, sulla quale il sistema web dei musei è evidentemente forte. Un’analisi in dettaglio rivela che il 22% delle visite arriva dagli Stati Uniti e segnala, allo stesso tempo, che la curva di provenienze da altri paesi declina con una