Stampa
31
Dic
2006

ASSOCIAZIONI GAIA ANIMALI E AMBIENTE E DIAMOCI LA ZAMPA PER UN CAPODANNO VEGETARIANO

Pin It
Tartine con crema di tonno felice (ha il sapore di vitello tonnato ma rende felice il tonno perchè fatto in realtà con farina di ceci), ravioli alle erbette con burro e salvia, zucchine ripiene di bosco e polpettine di verdure alla panna, dolci a piacere, senza però dimenticare le lenticchie- portafortuna. E un numero verdura.
Le associazioni Gaia Animali & Ambiente e Diamoci la Zampa lanciano un’idea originale per Capodanno. Perché non festeggiare il Cenone con una mangiata tutta vegetariana? Si tratta di un’alternativa sana, gustosa, nutriente e soddisfacente, ma soprattutto pacifica e nonviolenta: risparmia milioni di animali tra capponi, caprette, maialini, vitelli. “In Italia”, spiega il presidente di Gaia, Edgar Meyer, “600 milioni di animali vengono uccisi ogni anno per finire sulla nostra tavola: 570 milioni di polli, 9 milioni di suini, 6 milioni di agnelli, 4 milioni di manzi, 2 di conigli, 2 di vitelli, 3 di pecore e capretti, 500.000 equini. S. Francesco e Gandhi hanno dimostrato che esiste una scelta alternativa, gustosa, nutriente, non violenta e soprattutto più sana alla carne”. Oggi vegetariani sono 15 milioni di statunitensi, 6 milioni di inglesi e 1 milione italiani. Gaia e Diamoci La Zampa hanno così predisposto un ricettario vegetariano. “Si può partire da tartine con la crema del tonno felice, che ha il sapore di vitello tonnato ma che rende felice il tonno perché in realtà si ottiene con farina di ceci, per passare alle lasagne al forno con ragù di soia, proseguire con zucchine ripiene di bosco e concludere con dolci a piacere, senza prima aver dimenticato le lenticchie, che portano buono”, sottolineano gli ecologisti. Succulente ricette vegetariane, biologiche (ma anche vegan e biodinamiche), possono essere facilmente scaricate dal sito di Gaia: www.gaiaitalia.it. Le associazioni hanno attivato anche un apposito numero verdura -un numero verdura, non un numero verde- (347.6007995) al quale richiedere le ricette. "Con il Capodanno vegetariano si potranno scoprire nuovi sapori e sentir crescere la soddisfazione di aver salvato degli esseri dotati di sensibilità. Inoltre, se si pensa ad antibiotici, anabolizzanti, sulfamidici e tossine presenti nelle carni, si compie anche una scelta di salute”, conclude Meyer.