Stampa
09
Gen
2009

CONTINUANO I PROBLEMI ALLA LADY MARY FASHION.

Pin It

Genova.Quarantacinque lavoratrici stanno perdendo il posto di lavoro:  valgono l’interesse dei nostri politici? Questa  è la domanda che si pongono le dipendenti dell’azienda tessile genovese Lady Mary Fashion, in quanto attendono oramai da un mese l’interessamento di Comune, Provincia e Regione che si erano impegnati a nome degli assessori alle attività produttive al fine di convocare le OO.SS di categoria per discutere il futuro occupazionale.
Spiega Andrea Illustro, Segr. Gen. FEMCA Cisl Genova: «Le problematiche aziendali, note alle Istituzioni, sono quelle che riguardano il cronico ritardo dei pagamenti degli stipendi, le difficoltà finanziarie che attraversa l’azienda a seguito dei tagli sul credito effettuati dalle banche, la possibilità di sondare il tessuto imprenditoriale locale alla ricerca di eventuali investitori.
Il tutto tenendo conto del fatto che l’azienda di tipo terzista ha una grande mole di lavoro nel settore dell’alta moda femminile.  Purtroppo ad oggi, nonostante ripetuti solleciti da parte delle OO.SS., si registra solamente il silenzio assoluto da parte delle amministrazioni locali.
.