Stampa
06
Mar
2009

CRISI D'IMPRESA: DA CONFCOOPERATIVE UNA GIORNATA DI STUDIO SUL MONDO COOPERATIVO

Pin It

Si è svolta in mattinata presso la Camera di Commercio di Genova, una giornata di studi dedicata al mondo cooperativo organizzato da Confcooperative Liguria. I relatori hanno sviluppato tematiche quali la Sicurezza sul lavoro, Crisi d’Impresa e le conseguenti ripercussioni sul peculiare rapporto  Cooperativa – socio lavoratore.

In questa importante giornata dedicata ad un mondo rilevante nel nostro territorio, è emerso che le società cooperative sono sempre maggiormente protagoniste nel mercato concorrenziale e, perciò, si trovano ad affrontare non solo problemi “tipici” del mondo della cooperazione. Così, anche la legislazione con cui le cooperative spesso hanno a che fare non è specificatamente traguardata sulle peculiarità della società cooperativa.

Per questa ragione Confcooperative Liguria ha organizzato questa giornata di studi per fare il “punto della situazione”, verificando la posizione che assumono le cooperative di fronte ad alcune situazioni specifiche che le toccano in quanto operatori del (e sul) mercato. Non per questo, le peculiarità del mondo cooperativo sono venute meno: è la presente anche un’occasione per riflettere sulle più recenti novità legislative e giurisprudenziali in materia di cooperazione.

Stefano Marastoni, Presidente Confcooperative Liguria spiega: «Confcooperative conta in Liguria oltre 430 società cooperative con più di 45.000 soci con un fatturato complessivo di circa 380 milioni di € , e nel complesso, la cooperazione pesa per il 7 per cento del PIL Nazionale. Proprio per questo , nel quadro di crisi globale che investe Finanza, Economia e Lavoro, è parso di interesse ed attualità affrontare il tema della crisi concentrando l’attenzione su quegli elementi , strumenti , indici,  che consentano alle singole aziende di riconoscerne i segnali , identificarne i motivi , valutarne gli effetti,  ed intervenire , con tempestività , per superare le difficoltà prima di giungere ad una situazione di irreversibilità».

Conclude Marastoni: «Ma la crisi della non deve far diminuire l’attenzione e gli investimenti in tema di  sicurezza sul lavoro , che anzi, deve sempre essere posta in posizione prevalente rispetto ad ogni altra azione».

Una seconda sessione ha sviluppato il tempa della conflittualità e crisi nella società cooperative, che dopo una breve introduzione curata dall’Avv. M. Paroletti  del Foro di Genova, sono seguite le relazioni dei seguenti esperti in materia:  Dott. G. Semino – Ricercatore nella facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Genova - La nozione di “crisi d’impresa”, Dott. M. Novella – Ricercatore nella facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi dell’Insubria: Conciliazione e arbitrato in materia di lavoro.

In chiusura l’Avv. G. Musso Piantelli del Foro di Genova, ha esposto il tema delle clausole statutarie di esclusione del socio dalla cooperativa, ed il Dott. Stefano Costantini, Ricercatore facolta’ Economia Università studi di Genova/ Studio Marastoni, ha sviluppato il tema del “socio-lavoratore fra giudice ordinario e giudice del lavoro”.