Stampa
30
Ott
2008

DA GENNAIO CON ARTIGIANCASSA NUOVI SERVIZI PER GLI ARTIGIANI

Pin It

Nell'ambito del piano del valore di alcune decine di milioni di euro, con il quale la Regione Liguria punta ad arginare il problema dell’indebitamento e favorire lo sviluppo e il sostegno della competitività per molte imprese, rientra anche il sostegno ai Confidi. “In un momento di grave crisi economico finanziaria – aveva dichiarato Antonio Sindoni, Presidente Confartigianato Imperia, la scorsa settimana – un aiuto concreto alle piccole e medie imprese potrà venire proprio dai Confidi, quale strumento atto a fornire garanzie per consentire ai piccoli imprenditori e artigiani di ottenere quei finanziamenti necessari ad effettuare investimenti, creare occupazione e rilanciare il mercato dell’economia”. L’invito a ripartire da questi strumenti di sistema di garanzia mutualistica nel settore credito, è stato quindi recepito positivamente dalla Regione che ha deciso di aumentare le risorse dei Confidi. “Un aiuto  - sostiene oggi Sindoni - che mira a sostenere le imprese e a far fronte alla crisi attraverso un afflusso di liquidità che sarà messo a disposizione dei Confidi, rafforzando la loro situazione patrimoniale. A queste strutture potranno rivolgersi gli artigiani e i soggetti economici di altri settori che ne facciano richiesta presso gli sportelli credito della Confartigianato di Imperia”.

 
Al sostegno ai Confidi, accolto con soddisfazione dalla Categoria, si aggiungono una serie di novità che riguardano Artigiancassa, la banca al servizio della categoria. Dal prossimo gennaio Artigiancassa, strumento per l’erogazione del credito agevolato necessario per investire nell’impresa, riparte con nuovi servizi in linea con le misure necessarie per essere sempre più vicina all’esigenze dell’artigiano. Attraverso un piano di rilancio che prevede un nuovo modello di banca, Artigiancassa sarà più vicina alle aziende del territorio attraverso i nuovi 'Artigiancassa Point', sportelli operativi direttamente nelle sedi delle associazioni e dei confidi, dove il personale saprà rispondere alle richieste provenienti dagli associati. Con l’inizio del 2009 riprenderà, infatti, l’operatività della Banca Artigiancassa, che attualmente istruisce pratiche di finanziamento attraverso gli sportelli di credito della Confartigianato. Da gennaio con l’impiego di un nuovo software saranno operativi servizi quali ad esempio il fido cassa, l’attivazione di carte di credito aziendale e non, attraverso l’attivazione di un conto corrente on line. Anche presso gli sportelli credito presenti in ciascun ufficio provinciale della Confartigianato sarà possibile usufruire dei nuovi servizi. “La nuova operatività degli sportelli di credito della Confartigianato o Nuovo Piano Industriale, come è stato definito in Artigiancassa – conclude Antonio Sindoni - è per noi una grande realtà che riparte per aiutare e guidare negli investimenti i nostri associati. La banca da anni costituisce il punto di sostegno per le imprese che vogliono investire e accrescere la propria competitività. Dal prossimo anno sarà dunque possibile, grazie al nuovo restyling operato, istruire direttamente la pratica con la banca stessa attraverso l’operatività degli sportelli di credito di Confartigianato Imperia sempre vicini e attenti alle esigenze dell’artigiano oltre che attingere a contributi e agevolazioni”.