Stampa
01
Feb
2008

GENOVA. RIPRENDONO GLI APPUNTAMENTI CON GLI AMICI DI PAGANINI

Pin It

 Riprende il Viaggio musicale degli Amici di Paganini, il cui percorso, come è ormai consuetudine, si snoda da Paganini a tutto il ‘900  Le prossime “tappe”, dedicate alla musica del nostro tempo, iniziano con una riflessione su Béla Bartók ed un concerto-incontro, incentrato su György Ligeti e la musica da film, il cui programma comprende anche brani di Bartók e Kodaly.

 Bartók, Kodály Ligeti sono quindi protagonisti assoluti di questi prossimi appuntamenti: tre compositori di origine ungherese, che occupano un posto rilevante nella musica di tutto il ‘900, profondamente legati fra loro ed alla tradizione musicale della loro terra d’origine.

 Giovedì 7 febbraio alle ore 18, Claudio Proietti, pianista e vice direttore del Conservatorio di Genova, presenta a La Passeggiata librocaffè di Piazzetta S. Croce (da Piazza Sarzano) il suo libro: Il Mikrokosmos di Béla Bartók - Edizioni ETS -in cui l’autore affronta i molteplici aspetti del capolavoro di Bartók. Il testo è accompagnato da un CD con la registrazione dell’intera opera, realizzata da Proietti nel 2005. E’ previsto l’intervento della pianista Ljuba Moiz.

 György Ligeti: “Dalla sala da concerto al cinema” è il titolo del concerto-incontro di Domenica 10 febbraio alle ore 20,30 a Casa Paganini.

Luigi Giachino, compositore e esperto di musica schermica, illustra la produzione musicale, in parte dedicata alla musica da film, di Ligeti, il musicista scomparso nel 2006, che fu tra l’altro il compositore preferito dal regista Stanley Kubrick.

Ljuba Moiz interpreta al pianoforte di Béla Bartók 8 Improvvisazioni su canti contadini ungheresi op.20; due brani da “klavierstucke” op.11 di Zoltán  Kodály. Di Ligeti, vengono eseguiti: 4 brani da Musica Ricercata (di cui uno dedicato proprio alla memoria di Bartók), e in prima assoluta per Genova, “Pour Irina,  “Cordes à vides” e “Automne à Varsovie”

 La domenica successiva 17 febbraio, sempre a Casa Paganini alle ore 20,30, si da spazio ai giovani, ai vincitori per i rispettivi strumenti del concorso FLAME di Parigi: Joseph André al violino e Isaac Seo al pianoforte. Suonano, rispettivamente, brani di Bach, Ysaÿe, Paganini per violino solo e di Chopin, Liszt-Paganini, Balakirev per il solo pianoforte. Insieme eseguono di Brahms la sonata n°2.

 Il pubblico che desidera raggiungere in gruppo Casa Paganini può raccogliersi già dalle ore 20 presso l’ingresso del Museo di S. Agostino, di fronte alla fermata del Metro di Sarzano. Un incaricato dell’Associazione è a disposizione al n° 338 4802945

 I biglietti d’ingresso sono 12 euro per il pubblico, ridotti a 8 per i Soci propri e di associazioni convenzionate, a 3 per gli Studenti. La quota di adesione all’Associazione è di 30 euro che salgono a 100 per i Soci sostenitori.