Stampa
08
Apr
2009

GLI SCOUT GENOVESI DEL CNGEI IN ABRUZZO PER IL TERREMOTO

Pin It

Gli scout del CNGEI (Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani), la componente laica della Federazione Italiana dello Scautismo, continuano ad accorrere in aiuto delle popolazioni colpite dal grave terremoto di lunedì notte. Dalla sezione di Genova sono già partiti una quindicina di volontari, e altre squadre si daranno il cambio da qui a giugno.

 "La nostra associazione, che collabora da anni con la Protezione Civile - afferma il presidente nazionale del Cngei, Doriano Guerrieri - ha attivato già dalle prime ore dopo il sisma il suo Piano Operativo Nazionale che coinvolge i soci adulti e le Sezioni locali. Alle 18 di lunedì erano già 100 gli scout del CNGEI - giunti da ogni parte d'Italia - nel campo base allestito nella località di Coppito (L’Aquila).

Nella giornata di giovedì altri 100 nostri soci affiancheranno quelli già presenti in loco, impegnati nel montaggio delle tendopoli e dei servizi connessi, per dare il cambio a buona parte dei primi arrivati.

Gli scout del CNGEI fin dalla loro fondazione hanno sempre partecipato alla mobilitazione dei volontari in occasione di calamità naturali che hanno colpito il Paese. Come associazione siamo vicino alla popolazione abruzzese che sta vivendo un momento di forte difficoltà e necessita di un gesto concreto che vada al di là della solidarietà ideale.

E' già partita la programmazione a livello centrale per assicurare un costante ricambio di scout del CNGEI da qui a giugno in modo tale da essere presenti soprattutto nelle prossime settimane, quando la macchina dei soccorsi immediati si sarà spenta e quando la popolazione locale avrà ancora bisogno di aiuto e sostegno. Come sempre ci occuperemo soprattutto di sostegno agli anziani e ai bambini, i più colpiti da questa tragedia. I nostri capi educatori, specializzati nell'età evolutiva, porteranno nella zona del terremoto attività e iniziative per fare giocare i bambini.

Abbiamo aperto una sottoscrizione, destinando 1.000 euro, alla quale chiunque può partecipare sia come singolo che come Gruppo, Sezione, etc, versando il proprio contributo sul c/c intestato a CNGEI (cod. IBAN IT06U0623003205000040347873) specificando come causale "terremoto Abruzzo 2009". Il ricavato sarà utilizzato secondo le indicazioni che ci perverrano dal Commissario Regionale Abruzzo. Siamo consapevoli che le esigenze saranno ancor più grosse nei prossimi mesi e noi saremo lì, come già oggi, al fianco della popolazione tutta e dei nostri scout".