Stampa
08
Nov
2006

MAKE-A-WISH ONLUS E LA CITTAí DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI PER ESAUDIRE IL SOGNO DI BETTI

Pin It
Oggi, mercoledì 08 novembre 2006, sarà una giornata speciale per Betti, una bambina rumena di 10 anni affetta da neuroblastoma e in cura all’Istituto Gaslini di Genova. Make-A-Wish Italia Onlus, un’associazione internazionale che dal settembre 2004 si occupa di esaudire i sogni e i desideri di bambini affetti da gravi malattie, in collaborazione con La città dei bambini e dei ragazzi donerà a Betti un computer, una webcam ed una stampante, per aiutarla a sentirsi a casa insieme ad amici e compagni di scuola durante la permanenza in ospedale.

Nel pomeriggio di mercoledì Betti sarà accompagnata dalla madre a La città dei bambini e dei ragazzi dove ad attenderla ci saranno sia i volontari dell’ associazione che gli animatori de La città, che per l’occasione le dedicheranno una speciale animazione.

La collaborazione tra Make-A-Wish Italia Onlus e La città dei bambini e dei ragazzi nasce con l’obiettivo di regalare un sogno, un momento di felicità a una bambina meno fortunata. Lo spazio multimediale @peiron, il contesto giocoso e le animazioni scientifiche de La città rendono la struttura il luogo ideale per far trascorrere a Betti un pomeriggio di festa.

Make-A-Wish Italia è una Onlus riconosciuta giuridicamente dallo Stato Italiano. La sede è a Genova con uffici a Roma e a Milano. La Onlus basa la sua attività fondamentalmente sull'operato di volontari che sono impegnati nelle diverse attività. I desideri da esaudire possono essere i più disparati: dall'incontrare un personaggio famoso, al voler fare un viaggio, da voler essere 'qualcuno' per un giorno, a ricevere un oggetto particolare; e Make-A-Wish Italia Onlus non pone alcun limite alla fantasia del bambino, facendo tutto il possibile per esaudire il "suo" desiderio.

La città dei bambini e dei ragazzi è il più grande spazio in Italia dedicato ad avvicinare bambini e ragazzi dai 2 ai 14 anni alla scienza e alla tecnologia attraverso il gioco. Su 3.000 metri quadrati espositivi, oltre 96 postazioni di gioco educative e scientifiche consentono di fare “piccole e grandi” scoperte, utili a soddisfare la voglia di sapere, divertendosi.