Stampa
14
Mag
2007

PRESIDIO DAVANTI ALLA PREFETTURA :DISAGIO P'ER I PERMESSI DI SOGGIORNO

Pin It

Martedì 15 maggio dalle ore 10,00 alle ore 13,00 davanti alla sede della Prefettura di Genova, si terrà un presidio con volantinaggio organizzato da CGIL, CISL, UIL, FRSL, ANOLF e ARCI di Genova, per protestare contro la situazione di disagio venutasi a creare in merito al rilascio dei permessi di soggiorno.
A Genova è stata siglata una convenzione tra Questura, Prefettura, OO.SS. e associazioni del terzo settore che in questi anni ha permesso di gestire efficacemente le pratiche dei permessi, le carte di soggiorno e dei ricongiungimenti familiari, facendo diventare la città un esempio di efficienza nel panorama nazionale.

Da dicembre scorso è entrato in vigore il Decreto Pisanu che appalta alle Poste la gestione dei rinnovi dei permessi, che per gli stranieri si è rivelata costosissima e del tutto inefficiente.
I tempi di rilascio dei permessi, che sino a quella data, erano ridotti ad 1 mese o 2 (la Legge prevede un massimo di 20 giorni), a seguito del nuovo iter arrivano ben oltre i 9 mesi.

Le scriventi associazioni hanno chiesto più volte al Signor Questore e al Signor Prefetto un intervento incisivo ma senza ottenere esiti soddisfacenti. Con il presidio di martedì prossimo, organizzato per dire basta a questa situazione, si chiederà: La consegna accelerata di tutti i permessi ancora giacenti in Questura (migliaia) La riduzione dei tempi di attesa del rilascio o rinnovo delle pratiche consegnate con il sistema poste Il trasferimento delle competenze di rilascio dei permessi ai comuni