Stampa
10
Feb
2007

"ROSA MISTICA" E ALTRI FIORI DELLA LIGURIA PER IL NUOVO VESCOVO DI CIVITAVECCHIA

Pin It

La Cooperativa Sociale ‘Il Cammino’ oggi si occuperà febbraio delle decorazioni floreali in occasione dell’investitura a Vescovo di Don Carlo Chenis (link alla foto). Sarà il Segretario di Stato Vaticano, S. Em. Rev. Card. Tarcisio Bertone, a investire il nuovo presule della Diocesi di Civitavecchia e Tarquinia, presso la Basilica di San Giovanni Bosco a Roma.
Don Chenis, torinese ordinato presbitero a 30 anni il 26 maggio 1984, è stato eletto alla sede vescovile di Civitavecchia - Tarquinia giovedì 21 dicembre 2006, ed è Segretario della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa. ‘Il Cammino’ sarà nuovamente presente al fianco del prossimo Vescovo sabato 24 febbraio, all’insediamento ufficiale a capo della Diocesi di Civitavecchia e Tarquinia.    
Per adornare la Basilica di San Giovanni Bosco, sabato 10 febbraio, ‘Il Cammino’ porterà a Roma 300 bocche di leone bianche, 300 rami di euforbia bianchi, 300 ranuncoloni coloni bianchi e gialli, 200 aspidistra, 300 filodendro, 240 Rosa Mystica, 200 rose bianche, 200 rose rosa e 5 kg. di ruscus. E’ importante sottolineare l’utilizzo di Rosa Mystica in questo contesto.
 
Inoltre, in occasione della 15ª Giornata Mondiale del Malato che si terrà domenica 11 febbraio, memoria liturgica della Beata Vergine di Lourdes, la Cooperativa Sociale ‘Il Cammino’ fornirà i fiori di Sanremo per gli allestimenti nella Basilica di San Pietro a Roma. In Vaticano per l’occasione saranno presenti le decoratrici floreali, già all’opera sabato nella Basilica di San Giovanni Bosco per l’investitura a Vescovo di Don Chenis, Barbara Ghilardi e Maria Teresa Mercati, che collaborano da tempo con ‘Il Cammino’, e che prepareranno la Basilica con 1.200 Rosa Mystica, 1.600 rose gialle, 1.600 rose rosa, 1.500 rose bianche, 500 garofani di colore rosa, giallo e bianco, e 100 mazzi di felce cuoio.
 
Sempre domenica, durante la messa celebrata dall’Arcivescovo S. Ec. Monsignor Angelo Bagnasco, ‘Il Cammino’ sarà protagonista anche a Genova: saranno 3 le operatrici della cooperativa sociale del ponente ligure, Maria Yole Leoni, Claudia Ghersi e Lia Irno Consalvo, a occuparsi di porre in opera i fiori che abbelliranno l’altare e i gradini della Cattedrale di San Lorenzo. I fiori saranno 200 rose rosse, 300 Rosa Mystica, 400 rose bianche, 400 rose gialle, 200 lilium bianchi, 300 bocche di leone bianche e gialle, 5 kg. di ruscus, 10 mazzi di felce cuoio, 200 aspidistra e 200 zanabu riscalderanno la Cattedrale con i loro variopinti colori.