Stampa
12
Nov
2008

RICERCA: CONFERMATO SCIOPERO DEL 5 DICEMBRE INSODDIFACENTI GLI IMPEGNI DELLA GELMINI

Pin It

 Si è concluso nella serata di ieri, 11 dicembre, l’incontro fra USI-RdB Ricerca, RdB/CUB P.I. Università ed il Ministro Maria Stella Gelmini sui problemi dell’Università e della Ricerca.   Il Ministro ha aperto l’incontro con l’invito ad un confronto costruttivo, che la delegazione ha accolto evidenziando tuttavia che la legge 133 rappresenta un macigno sulla strada del dialogo. In merito al decreto legge 180 recentemente emanato dal governo, RdB ha sottolineato che appaiono assolutamente insufficienti le timide aperture del governo in materia di Università. In particolare viene ritenuto inaccettabile il meccanismo della “premialità” degli Atenei virtuosi, che rischia di penalizzare studenti e lavoratori e non i veri responsabili della cattiva conduzione degli Atenei, aprendo così la strada alla trasformazione delle università pubbliche in fondazioni.

 Il confronto è proseguito sulla soluzione di situazioni patologiche presenti sia negli Enti di Ricerca che negli Atenei; prima tra tutte la questione precariato, vera emergenza negli Enti di Ricerca, dove sono circa 15.000 i precari di cui due terzi con contratti atipici che mascherano lavoro subordinato. La delegazione ha inoltre chiesto di avviare urgentemente la chiusura del Contratto del comparto Ricerca biennio 2006/2007, scaduto da 35 mesi. USI/RdB e RdB hanno inoltre sottolineato la necessità di riforme che consentano un vero rilancio della Ricerca e dell’Università pubblica.

A fronte degli esiti insoddisfacenti dell’incontro e ritenendo insufficienti le proposte ricevute in sede di conciliazione, che riguardano solo le stabilizzazione già previste dalle due scorse leggi finanziarie e non il fenomeno precariato nella sua globalità, USI/RdB Ricerca conferma lo sciopero indetto per il 5 dicembre.

 Lo sciopero verrà preceduto da un presidio dei lavoratori della Ricerca, che si svolgerà giovedì 13 ottobre alle ore 16.00 davanti al Ministero della Funzione Pubblica, in occasione della riunione fra Presidenti degli Enti e il Ministro Brunetta.