Stampa
24
Ott
2007

SICET CISL LIGURIA: GRAVE LA SCELTA DEL GOVERNO PER LA PROROGA DEGLI SFRATTI

Pin It

- Il Sicet della Liguria evidenzia la gravità della scelta del Governo di presentare un disegno di legge in parlamento, in luogo dell'annunciato Decreto Legge per la proroga degli sfratti.
Spiega Stefano Salvetti, segretario generale Sicet Cisl Liguria - "La situazione richiede misure di immediata applicazione,  mentre i tempi per approvare un disegno di legge sono molto lunghi e non compatibili con le 200 famiglie genovesi che in pochi giorni rischiano di essere gettate su una strada, avendo come unica alternativa l'assegnazione di una casa popolare, sapendo che ad oggi il Comune di Genova non ha disposizione più di 60 appartamenti".
 
Il provvedimento deve coprire non solo le categorie super svantaggiate (handicap, malati terminali, ultra 65enni),  ma deve consentire la graduazione di tutte le famiglie nella graduatoria in attesa dell'assegnazione della casa popolare.

Continua Salvetti -  "Il prefetto di Genova, deve convocare con urgenza la commissione di graduazione prevista dalla legge n.9 del 2007, per tutelare le 2300 famiglie in graduatoria nel solo comune di Genova. Dobbiamo garantire l'imprescindibile passaggio da casa a casa, anche perché il decreto legge collegato alla finanziaria ha stanziato 550 milioni di Euro, di questi 18 milioni andranno alla Liguria per recuperare gli alloggi ERP da assegnare, privilegiando questa tipologia di famiglie.
Pertanto invitiamo il Sindaco di Genova, i parlamentari e il Prefetto di Genova  a prendere una forte posizione, perché si arrivi ad un decreto che allarghi la graduazione a tutte le famiglie in attesa di una casa popolare"