Stampa
16
Nov
2009

SLP CISL. VERTENZA REGIONALE APERTA CONTRO POSTE ITALIANE SPA

Pin It

Genova. Le organizzazioni sindacali confederali SLC CGIL, SLP CISL e UIL POST, FAILP CISAL, manifestano le proprie preoccupazioni per il percorso di “razionalizzazione” intrapreso da Poste Italiane Spa, che li vede impegnati nella chiusura -tout court- di alcuni uffici postali all’interno della fascia cittadina e nella prossima chiusura di ulteriori uffici nella provincia.Le Sigle sindacali, evidenziano come  «E’ ormai riscontrata nei fatti una sempre più preoccupante politica aziendale, volta a contrarre i livelli occupazionali attualmente presenti in Azienda Poste Italiane Spa in Liguria,  che immancabilmente si  riflettono sulla quantità e la qualità dei servizi forniti alla clientela, con grave riduzione della funzione sociale ed economica».

Questa situazione si manifesta oggi, con particolare interessamento del settore Mercato Privati, fino ad oggi tenuto al riparo in favore di interventi di “razionalizzazione” nel settore della distribuzione della corrispondenza, attraverso il taglio delle zone di recapito, e il conseguente dilatamento delle zone rimanenti, che scontano rapporti quantità di corrispondenza/personale applicato, esageratamente sbilanciati ed insostenibili.

 Secondo questo nuovo modo di intendere il servizio alla cittadinanza, si provvede a dar corso ad una politica aziendale di “tagli”, legando la “vita operativa” degli uffici unicamente alla raccolta commerciale presente e non al servizio che questi rendono alla comunità, peraltro contemplata dal rispetto degli oneri derivanti dalla copertura del “servizio universale”.

 I sindacati di categoria hanno constatato varie azioni non condivise portate avanti dall’azienda, tra cui la chiusura degli Uffici Postali di Genova  72 (stazione marittima)  e Genova  37   (aeroporto), con ovvi risvolti nella  riduzione della copertura di servizi, con inevitabili cronicizzazioni  delle tematiche da sempre oggetto di confronto.

 SLP CISL Liguria   Il Segretario Claudio Donatini