Stampa
21
Feb
2008

ALBERTIS LOGISTIC SI PRESENTA A GENOVA

Pin It

Un nuovo contendente nell'intricato e delicato gioco in atto sul terreno della logistica genovese? Sembrerebbe proprio di sì a leggere interviste e dichiarazioni rilasciate da Joseph Canos, direttore di Abertis Logistic inviato in Liguria con delega di "plenipotenziario" (o quasi) affidatagli direttamente dal leader del colosso spagnolo Salvador Alemany Mas. Mandando in avanscoperta Canos Mas ha tenuto fede alla prima parte della promessa fatta appena due mesi fa a Barcellona, quella cioè di aprire subito contatti con la città di Colombo e col Governo italiano; obiettivo: un investimento consistente e di lunga durata proprio sulle infrastrutture della Lanterna.
Incontrando il sindaco Marta Vincenzi, il suo consulente Maurizio Maresca, i rappresentanti di Unicredit infrastrutture, del Rina e della facoltà di Ingegneria Canos ha confermato l'interesse del suo gruppo per il capoluogo ligure, specialmente per l'aeroporto Cristoforo Colombo e per i progetti di terzo valico e di nastro trasportatore sotto l'Appennino. Il progetto che Abertis presenterà a breve potrebbe comprendere tutti questi punti, inserendoli in un piano globale che potrebbe rilanciare una volta per tutte la città come polo logistico nazionale e continentale.
Programmata da tempo la missione di Canos ha toccato Genova in un momento particolare, significato dalla chiusura del Vte per il pasticcio-Cosmos e dalla bufera giudiziaria che ha segnato la fine del mandato di Giovanni Novi ma, come ripetuto anche da Maresca: "L'interesse per Genova del binomio Abertis-Unicredit è tanto forte da non venire neppure sfiorato da questi episodi".

Fonte Cna