Stampa
26
Nov
2009

ALITALIA INCONTRA LíINDOTTO.OLTRE 500 LE IMPRESE PARTECIPANTI ALLA PRIMA CONVENTION FORNITORI.

Pin It

Sono state oltre 500 le imprese, provenienti da tutta Italia, presenti oggi alla prima convention di Alitalia - Compagnia Aerea Italiana, dedicata ai fornitori.La convention è stata aperta dall’intervento dell’Amministratore Delegato Rocco Sabelli, che ha illustrato i progressi del piano di rilancio di Alitalia nei primi 10 mesi di attività e che ha segnato una forte discontinuità con il passato e un nuovo corso anche nei rapporti con le imprese parte dell’indotto produttivo della Compagnia.
Il piano di rilancio - ha ricordato Sabelli - è basato su cinque punti:
la riconquistata leadership sul mercato domestico;
nuovi servizi disegnati sulle esigenze delle diverse tipologie di clienti;
il rinnovamento della flotta;
una presenza industriale articolata su 7 basi operative sul territorio;
un nuovo orientamento al mercato, privatistico e imprenditoriale.

Il rilancio di Alitalia rappresenta anche un importante volano di sviluppo per le aziende che forniscono servizi e prodotti alla Compagnia e che ne partecipano la sfida industriale e le opportunità di crescita e sviluppo.
 
Francesco Festa, Executive Vice President Purchasing & Services, ha presentato i passaggi principali del nuovo rapporto azienda-fornitori e tra questi, in particolare, la rinegoziazione di oltre 1.600 contratti con circa 1.000 fornitori e l’integrazione in un sistema unico dei processi di acquisto di Alitalia e di Air One.
 
Tra i progetti in corso, tesi a sviluppare le relazioni commerciali tra Alitalia e i suoi fornitori, vi sono la creazione di un nuovo albo fornitori, nuovi servizi di e-purchasing e l’adozione di strumenti avanzati per l’individuazione e la valutazione delle offerte.
Le politiche di acquisto di Alitalia, ha sottolineato Festa, saranno sempre più orientate alla trasparenza, al coinvolgimento preventivo e strutturale delle aziende fornitrici, all’efficientamento di costi e processi, alla sicurezza dei pagamenti e, in ultima analisi, alla soddisfazione del cliente finale.