Stampa
18
Nov
2008

ALLíUNIVERSITAí BICOCCA, LA PRIMA EDIZIONE DEL BAROMETRO DEL FINANZIAMENTO DELLíINNOVAZIONE

Pin It

 Milano. Alma Consulting Group Italia, leader europeo nell’ottimizzazione di costi operativi aziendali e specializzato nel finanziamento dell’innovazione, ha presentato in occasione del TITE Tech-IT-Easy , il Festival delle Tecnologie Amichevoli della Bicocca la prima edizione del Barometro del Finanziamento dell’Innovazione. L’obiettivo dell’indagine è quello di misurare l’interesse di un campione rappresentativo d’imprese innovatrici italiane nei confronti delle misure fiscali a sostegno della Ricerca e Sviluppo .

 Il campione è costituito da 222 imprese italiane, di cui 125 PMI (100-250 addetti) e 97 Grandi Imprese (più di 250 addetti). Le interviste telefoniche sono state effettuate presso direttori amministrativi e finanziari (nell’85% dei casi) e responsabili ricerca e sviluppo (nel 15% dei casi restanti).

Bisogna precisare che parte di queste interviste sono state realizzate prima della crisi finanziaria di quest’autunno.

 La “temperatura” del finanziamento dell’innovazione: prime conclusioni

 La totalità delle imprese del campione ha progetti di ricerca e sviluppo in corso o a venire e il 95% delle imprese dichiara che i propri investimenti in Ricerca e Sviluppo rimarranno costanti o saranno in aumento nel prossimo futuro.

Questa tendenza degli investimenti è valida sia per le PMI che per le Grandi Imprese.

 Il 30% dichiara inoltre di intraprendere attività di ricerca all’estero, in larga misura all’interno dell’Europa.

 Infine, il 79% delle imprese intervistate dichiara di aver richiesto un finanziamento pubblico. Nel 51% dei casi si tratta di finanziamenti di natura strettamente nazionale e/o regionale e solo nel 10% dei casi si tratta di finanziamenti europei.