Stampa
05
Ott
2008

BOMBARDIER BREDA: IL NUOVO TRENO V300 ZEFFIRO PARTE DA VADO LIGURE

Pin It

Sarà tutto italiano il nuovo treno "V300 Zefiro" prodotto da Bombardier-Breda. Ad annunciarlo, alla vigilia dell'inaugurazione a Berlino di Inno Trans, la più grande fiera mondiale del trasporto ferroviario, il presidente di Bombardier Transportation Luca Navarri: "Il "V300 Zefiro" sarà un treno italiano, perché prodotto in Italia, negli stabilimenti Bombardier di Vado Ligure ed AnsaldoBreda e rappresenterà la sintesi delle competenze scientifiche e tecnologiche delle due aziende". L'accordo industriale tra Bombardier ed AnsaldoBreda per sviluppare il treno ad Altissima velocità "V300 Zefiro" non riguarderà solo il mercato italiano ma sarà un accordo globale. Il tandem industriale è pronto, infatti, a sfruttare le opportunità che si dovessero presentare in giro per il mondo, a partire da alcuni grandi paesi europei: Portogallo, Germania e Francia in primis. L'Italia continuerà a rappresentare, comunque, per Bomabardier un mercato di primaria importanza, che dopo anni di stasi sta rinascendo e sta manifestando la volontà di investire soprattutto nell'Alta velocità ferroviaria. Aggiudicarsi la maxicommessa di Trenitalia da 1,2-1,5 miliardi di euro per la costruzione di 53 nuovi convogli resta uno degli obiettivi principali del gruppo Bombardier-Breda. "Con AnsaldoBreda abbiamo stretto un accordo per vincere-ha annunciato Luca Navarri-e la produzione del nuovo treno sarà concentrata in Italia, sfruttando lo stabilimento di Vado Ligure ed i siti produttivi di AnsaldoBreda. Siamo convinti che il nuovo treno costituirà la punta più avanzata in fatto di Alta velocità". Il disegno del nuovo treno resta per ora top secret ma voci di corridoio parlano di una evoluzione dello Zefiro che entrerà in servizio in Cina all'inizio del 2009. 

Fonte Cna