Stampa
24
Mar
2007

COOPSETTE SI AGGIUDICA LA TAV A FIRENZE

Pin It

Coopsette ha vinto la maxi-gara, le cui offerte sono state consegnate nel maggio scorso, per l’assegnazione a contraente generale delle attività di progettazione esecutiva e costruzione del passante ferroviario per l’Alta Velocità del nodo di Firenze, per un importo complessivo dei lavori a base di gara di 915 milioni di euro.

“Gli interventi saranno realizzati in due fasi temporali distinte” - afferma il Direttore Generale di Coopsette Raimondo Montanari - “La prima prevede la progettazione esecutiva e la realizzazione del cosiddetto scavalco (cioè un sottopasso ferroviario di circa 1km pensato per  evitare interferenze tra vecchi e nuovi binari), nonché la progettazione esecutiva dei 7 km del passante sotterraneo e della nuova stazione disegnata da Norman Foster. La seconda fase prevede la realizzazione  del passante della stazione sotterranea e delle opere accessorie. Prima dell’avvio dei lavori, dovremo realizzare il progetto esecutivo, oggi fermo al livello definitivo”.
L’ATI Coopsette – Ergon, risultata prima in graduatoria, ha predisposto lo studio dell’offerta in partnership con alcune tra le più qualificate imprese specialistiche italiane nella realizzazione di tunnel, di opere di consolidamento e di impianti speciali, indicando al riguardo – come previsto dal bando di gara – quali imprese affidatarie la Seli spa (realizzazione in Italia del tunnel della metropolitana di Torino e di altre importanti opere nel mondo), la Trevi spa (anch’essa impegnata nell’esecuzione di opere di consolidamento di importanti opere infrastrutturali), Ansaldo Segnalamento Ferroviario (leader mondiale negli impianti di segnalamento ferroviario), l’impresa Scala Virgilio di Firenze e l’impresa Elettri-Fer (imprese locali specializzate negli impianti ferroviari).
L’ATI Coopsette – Ergon si è inoltre avvalsa delle consulenze ingegneristiche per la progettazione esecutiva del Prof. Majowiecki di Open Project, del Prof. Albino Lembo Fazio e della S.W.S. Engineering di Trento, impegnata nella progettazione del tunnel del Brennero.
Coopsette si è aggiudicata la gara con un ribasso del 25.1312%, in associazione d’imprese con Ergon Engeenering e Constructing (consorzio stabile tra le imprese fiorentine Coestra, Inso e Consorzio Etruria), di cui Coopsette detiene il 70% ed Ergon il 30%.

Nota informativa
Coopsette, con un giro d’affari previsto per il 2007 di circa 700 milioni di euro  e 912 addetti diretti, è tra le prime imprese nazionali di costruzioni. Coopsette è fortemente presente  nel mercato delle infrastrutture pubbliche, con particolare riferimento ai lavori ferroviari.
Tra le principali realizzazioni sono da annoverare la realizzazione di un tratto dell’Alta Velocità Milano-Bologna, i nodi ferroviari di Bologna e Roma, la metropolitana di Torino.