Stampa
19
Set
2007

COSTA CROCIERE E ORIZONIA DANNO VITA A IBEROCRUCEROS - AL CAPO DEL CDA FOSCHI

Pin It

Foschi Pier LuigiContinua l'espansione di Costa crociere; dopo avere allargato le proprie rotte asiatiche il gruppo torna all'Europa, più precisamente alla penisola iberica. Finalizzando una trattativa iniziata più di sei mesi fa Costa ha infatti annunciato per il 14 settembre la costituzione in partnership con Orizionia (il più grande operatore turistico spagnolo) del gruppo Iberocruceros, joint venture che opererà esclusivamente in Spagna e Portogallo e il cui capitale sarà detenuto per i tre quarti dagli italiani e per il restante 25 per cento dai soci madrileni.
Presidente del Consiglio di ammnistrazione sarà Pier Luigi Foschi, attuale presidente e ad Costa, che sarà affiancato da Alfredo Serrano di Orizonia in qualità di direttore generale mentre il suo collega Gabriel Subias siederà nel cda. Iberocruceros disporrà da subito di due navi: la Grand Voyager, capace di 834 passeggeri, e la Grand Mistral da 1244; nella tarda primavera del 2008 a esse si unirà la rinnovata Celebration, capace di ospitare quasi 1500 crocieristi.
I risultati economici della nuova società verranno contabilizzati nei bilanci consolidati di Costa Crociere a partire dall'ultimo trimestre 2007, la transazione dovrebbe accrescere gli utili del gruppo a partire dall'anno fiscale 2008.