Stampa
25
Set
2008

COSTA GRANDE SUCCESSO PER LA CROCIERA CON GLI OCCHI A MANDORLA

Pin It

Proseguono le crociere di Costa nei mari cinesi, partite non senza difficoltà nel 2006 e culminate con l'attracco, in occasione dei festeggiamenti per la centesima crociera, al nuovo cruise terminal di Shangai, appositamente progettato per le unità passeggeri internazionali ed in grado di accogliere contemporaneamente, su una superficie di 350mila metri quadrati, quattro navi da crociera. Dal 2006 ad oggi hanno viaggiato sulla Costa Allegra, nave espressamente rivolta ai viaggi orientali, 75mila persone di cui quasi 50mila cinesi, per il 40% partite da Shangai. L'idea di Costa è stata di lanciare in Cina un prodotto made in Italy, con cibo ed intrattenimento all'italiana ed ora, benché il mercato in loco sia ancora poco sviluppato, ha deciso di mandare una seconda nave in Asia. Dal marzo del prossimo anno oltre ad Allegra anche Costa Classica, in grado di ospitare a bordo 1.680 passeggeri, opererà in Oriente. "Il nuovo Shangai port international cruise terminal-spiega l'amministratore delegato della società Pier Luigi Foschi-oltre ad essere inserito in un'area dove si trovano centri commerciali, hotel, uffici , gallerie d'arte ed abitazioni, vanta una delle migliori ubicazioni pensabili. È infatti nel pieno centro della città. La decisione di portare Costa Classica in Cina ha il sapore di una sfida. Pensiamo che il business crescerà: questa stagione va bene meglio della precedente. È ragionevole pensare che saremo premiati. Ma siamo ancora in una fase di lancio del marchio e del prodotto crociere". La Cina dunque aspetta e la decisone di Costa di ampliare ed allargare la sua offerta sembra totalmente al passo con l'evoluzione e la costante crescita delle economie dei paesi orientali.

Fonte Cna